12 Dicembre 2021 14:30
Serie D (girone H) | Giornata 16
Primo tempo: 0-1
Lavello
3
3 : 1
Brindisi
1
Risultato Finale
Video Partita
Lavello-Brindisi 3-1
Commento partita

Lavello (4-3-3): Amata, Vitofrancesco (44’st Giordano), Brunetti, Fusco, Dell’Orfanello; Marcuri (41’st Carusi), Marcellino, Logoluso; Statella (31’st Ouattera) Burzio, Liurno. A disp.: Carretta, Syku, Herrera, Corna, Tavarone, Rodriguez. All.: Zeman
Brindisi (4-4-2): Cervellera, Spinelli, Alfano, Esposito (42’pt Gaeta), Merito, Rekik; Galdean, Zappacosta (43'st Falzetta), Badje; Trové (28’st Bubalo) Kordic (42’pt Falivene-14’st Costa). A disp.: Cavalli, Silvestro, Romito, Garofalo. All.: Di Costanzo
Arbitro: Antonio Liotta di Castellammare di Stabia
Marcatori: 9’ Rekik, 50’ Brunetti, 52’ BUrzio, 54’ Mercuri
Note: Espulso Corna per proteste dalla panchina

Il Brindisi molla nel secondo tempo ed esce sconfitto dal Pisicchio di Lavello interrompendo la sua mini striscia positiva. È 3-1 il risultato finale, frutto di un clamoroso blackout biancazzurro all’inizio della ripresa che ha permesso ai padroni di casa di ribaltare il provvisorio vantaggio realizzato da Rekik dopo soli nove minuti: dal minuto 50’ al minuto 54’, infatti, i gialloverdi vanno a segno tre volte con Brunetti, Burzio e Mercuri e spengono le speranze del Brindisi di tornare a casa con un importante risultato contro una formazione che lotta per un piazzamento negli spareggi promozione. Con la vittoria di oggi, infatti, il Lavello resta nella scia dei play-off tenendo vive le sue ambizioni mentre il Brindisi perde terreno da Nardò e Altamura ma resta a sei punti dal terzultimo posto occupato dal San Giorgio e che rappresenta la possibilità di disputare i play-out.
Mister Di Costanzo mischia le carte a disposizione continuando però nel 4-4-2 proposto nelle ultime uscite: è il classe 2002 Trovè la novità di giornata, titolare al fianco di Kordic al posto di Bubalo che si accomoda in panchina. Cervellera in porta, Spinelli si sposta a destra con Esposito e Alfano al centro e Rekik a sinistra a completare il pacchetto arretrato, Galdean e Zappacosta agiscono in mezzo al campo con Badje e Merito esterni offensivi a supporto dei già citati Kordic e Trovè. Fuori dagli undici titolari anche Silvestro. Le mosse del tecnico biancazzurro sembrano funzionare perché dopo appena dieci minuti il Brindisi sblocca il match e passa in vantaggio con Rekik che trafigge Amata e sigla lo 0-1. Il Lavello prova a reagire ma rischia di vedere raddoppiato lo svantaggio quando, al diciottesimo, Kordic batte Amata ma trova Brunetti a salvare sulla linea di porta. Quando le due squadre rientrano negli spogliatoi, il Brindisi sembra riuscire ad amministrare la partita, ma al rientro in campo, in nemmeno cinque minuti, arriva un clamoroso ribaltone. Al cinquantesimo Brunetti si fionda su una ribattuta in una mischia e pareggia i conti superando Cervellera. Gli ospiti subiscono il contraccolpo ed escono dalla partita: due minuti più tardi, infatti, Burzio fa 2-1 e, due minuti dopo, Mercuri con un violentissimo destro trova il gol del 3-1 che chiude un break pazzesco dei gialloverdi e che mette alle strette il Brindisi di Di Costanzo. Nel finale Lavello ancora pericolossimo con Liurni ma la sua conclusione si stampa sulla traversa. Necessario adesso per il Brindisi ricaricare le energie dopo una settimana di fuoco con 3 partite in 7 giorni in vista del testacoda di domenica prossima contro il Cerignola leader del girone H insieme al Francavilla. Fonte: brindisitime.it

MdA