30 Maggio 2021 16:00 | Stadio Comunale di Artena Serie D (girone G) | Giornata 31
| Primo tempo: 0-1
Risultato Finale
Commento partita
VIS ARTENA (3-5-2): Manni; Iozzi, Paolacci, Lo Porto; Sabatini (75’ Rizzo Pinna), Cericola, Falasca, Carbone, Pompei; Rossi (65’ Nohman), Taviani (65’ Alonzi). In panchina: Noce, Cucciari, Nannini, Varano, Contucci, Cataldi. Allenatore: Fabrizio Perrotti
 
GLADIATOR (3-5-2): Fusco; Sall, Cassaro, Maraucci; Caruso (91′ Esposito), Di Finizio (65’ Coppola), Vitiello (87’ Ciampi), Marzano (57’ Cataruozzolo), Mazzotta; Del Sorbo (75’ Di Pietro), Di Monte (84’ Strianese). In panchina: Maione, Ciampi, Arrivoli, Novello. Allenatore: Alessio Martino
 
RETI: 20’ Di Finizio (G), 51’ Cericola (V), 60’ Del Sorbo su rig. (G)
 
ARBITRO: Domenico Leone della sezione di Barletta (assistenti: Andrea Maria Mascale di Molfetta ed Emanuele Fumarolo di Barletta)
 
NOTE: partita a porte chiuse. Al 48’ Del Sorbo (G) fallisce un calcio di rigore. Ammoniti: l’allenatore Perrotti, Manni (V); Cassaro, l’allenatore Martino (G). Angoli: 1-1. Recupero: 2 nel primo tempo; 4 nel secondo tempo

ARTENA – Gladiator eroico! Grazie ad una straordinaria prestazione di cuore, concentrazione e caparbietà, i sammaritani di Alessio Martino espugnano lo stadio “Comunale” di Artena con il punteggio di 1-2 e mettono una seria ipoteca sulla salvezza. Terza vittoria consecutiva e settimo risultato utile per i neroazzurri che giocano con enorme convinzione e meritano la vittoria sul campo della terza in classifica. Con l’avvento di Martino è cambiato completamente il volto del Gladiator, con una difesa che è diventata finalmente un fattore e l’attacco che fa male quando è necessario: pochissimi errori ed ora manca poco per la permanenza in Serie D. Stavolta il rigore fallito non ha danneggiato Di Pietro & soci che ottengono un successo importante e domenica prossima hanno l’opportunità di chiudere il discorso a Giugliano.

 
PRIMO TEMPO. “Squadra che vince non si cambia”: Alessio Martino conferma gli stessi undici che hanno sconfitto il Team Nuova Florida. Il Gladiator approccia decisamente meglio rispetto ai padroni di casa: Di Finizio al centro per Del Sorbo che non inquadra lo specchio della porta (7’). I neroazzurri sono molto attenti in difesa ed al 20’ sono caparbi nel segnare il goal del vantaggio. Passaggio filtrante a campo aperto, i locali Paolacci e Pompei si ostacolano, così Di Finizio sguscia, prende il tempo agli avversari con la sua velocità e trafigge Manni con grande precisione. Terzo goal stagionale per il jolly sammaritano che cambia l’inerzia del match. La Vis Artena sembra caduta in una spirale negativa, di fatti non riesce a reagire. Del Sorbo calcia ampiamente a lato, così come Iozzi, il primo a provarci per i locali, che manda ampiamente fuori. Fusco compie la prima parata su Taviani al 33’, per il resto fa buona guardia. I sammaritani si rendono pericolosi a fine frazione. Mazzotta entra in area ed azione Di Monte che tenta il tiro sul primo palo: Manni è attento e blocca. Si torna negli spogliatoi sul punteggio di 0-1.
 
SECONDO TEMPO. Il Gladiator ritorna in campo senza fare una grinza e conquista il penalty al 47’, per un calcione di Paolacci che colpisce in pieno volto Del Sorbo. Dal dischetto si presenta lo specialista Del Sorbo che spiazza Manni ma angola troppo il tiro che colpisce il palo. Incredibile chance mancata per il raddoppio da parte dei sammaritani che falliscono il terzo rigore stagionale nel giro di un mese. “Goal mangiato goal subito”: la legge del calcio non fa sconti e condanna il Gladiator. Lancio per Cericola che supera Fusco e sigla il pareggio (51’). Incredibile come i sammaritani siano passati dal possibile raddoppio al pareggio imposto dai laziali che prendono le redini del gioco. Il goal rinvigorisce la Vis Artena che va vicina al ribaltone al 55’. Rossi imbecca in area Taviani che mira al primo palo: Fusco si distende e nega il goal. Dopo qualche momento in tilt, il Gladiator si rialza. Lancio per Cataruozzolo che trova la respinta di Manni. Lo stesso portiere locale si rende poi protagonista di un errore madornale, perché strattona Cataruozzolo che aveva riconquistato palla e lo atterra. L’arbitro non ha dubbi e concede il secondo rigore per i sammaritani. Stavolta Del Sorbo si fa perdonare e gonfia la rete, festeggiando con tutti i suoi compagni di squadra. Nono goal stagionale per il centravanti di Castellammare di Stabia che riporta avanti la sua squadra. Girandola di cambi da una parte: Perrotti stravolge l’attacco mentre Martino si affida a forze fresche. Subentra Alonzi, capocannoniere con quattordici sigilli stagionali, e proprio quest’ultimo colpisce di testa: Fusco è reattivo e nega il pari (72’). Nel finale la difesa sammaritana guidata da Cassaro, Sall e Maraucci alza la barricata ed il Gladiator ottiene un successo che vale la quasi certa salvezza.
Fonte: sportcasertano.it

MdA