02 Ottobre 2021 15:00 | Campo "Heffort Sport Village" Serie D (girone H) | Giornata 3
| Primo tempo: 0-1
Risultato Finale
Video Partita
V. Matino-Molfetta 1-1
Commento partita

VIRTUS MATINO (4-3-3): Convertini; Giambuzzi, Michelli, Salto, Graziano; Grandis, Marin, Tarantino (37′ st Calò); Pozzessere, Ancora, Ruibal (40′ st Cavalieri). A disp.: D’Ippolito, Torres, Fina, Gallo, Inguscio, Mudiandambu, Monopoli. All.: Branà.

MOLFETTA (3-4-1-2): Viola; De Gol, Panebianco 6 (23′ st Boccadamo), Pinto; Cianciaruso, Rafetraniaina, Fedel, Turitto; Caputo (37′ st Gjonaj); Cappiello (37′ st Granado), Pozzebon. A disp.: Rollo, Domoleon, Camara, Romio, Traorè, Romio. All.: Bartoli.

ARBITRO: Catanzaro di Catanzaro.

RETI: 20′ pt Pozzebon (Mo), 8′ st Ancora (Ma)

NOTE: Gara giocata a porte chiuse. Ammoniti Tarantino, Graziano, Giambuzzi (Ma), Turitto, Pozzebon, De Gol, Boccadamo (Mo); espulso al 16′ st Bartoli (all. Molfetta), 51′ st Marsano (vice all. Matino) e Cappiello (Mo), tutti per per proteste. Recupero: 2′ pt, 5+3′ st.

Termina con un punto a testa ed un gol a testa l’anticipo del girone H di Serie D tra Virtus Matino e Molfetta. I salentini di Branà partono benissimo ma vanno sotto, riprendendola di grande autorità e resistendo nel ritorno avversario finale. Il punticino consente ai biancazzurri di muovere ulteriormente la classifica ed issare i biancazzurri al momentaneo primo posto, in attesa delle altre gare.

Parte bene il Matino, che sin dalle prime battute prova a metterla sul piano dell’intensità. I biancazzurri giocano ma, alla prima occasione, gli ospiti colpiscono. E’ il 19′ e l’azione sull’asse Turitto-Caputo-Pozzebon, con doppio cambio di fascia, è bella ed efficace e porta al tocco sotto porta della punta che la sblocca. I salentini reagiscono con una punizione di Giambuzzi facilmente parata da Viola al 25′. Più insidioso il destro di Marin alla mezz’ora, quando riceve la sponda di Inguscio concludendo tuttavia alto sopra la traversa. Occasionissima biancazzurra al 33‘: Graziano di testa coglie la traversa su corner di Giambuzzi complice la provvidenziale deviazione di Viola. E’ un assedio matinese ed al minuto 37 Ruibal dai venti metri non trova di poco la porta. Ancora lo scuola Lecce Viola decisivo a uno dall’intervallo, quando il centravanti Ancora di testa lo chiama al super intervento in corner. Dall’angolo seguente Salto di testa: la palla è larga di un nulla.

E la ripresa si apre come si era conclusa la prima frazione, ovvero con Salto che di testa è andato a centimetri dal bersaglio grosso. Minuto cinque e Pozzessere, lanciato in area, trova l’ennesima prodezza di Viola che devia. L’estremo biancorosso nulla può però quando, all’ottavo, il cross di Ruibaltrova la deviazione di Ancora che fa centro con una spettacolare rovesciata. Dopo il pari salentino il match si innervosisce e la fluidità del gioco ne risente. Al quarto d’ora si rivede il Molfetta con una conclusione di Cappiello al lato. Ancora un quarto d’ora e sugli sviluppi di un corner Giambuzzicolpisce male da buona posizione. Al 37′ altra grande azione di Ancora che serve Ruibal, il cui destro da posizione defilata è alto sopra la traversa. Nel finale di gara occasionissima per il colpo di testa di Turitto, terminato al lato di poco. Fonte: notiziriocalcio.com

MdA