28 Febbraio 2021 14:30 | Stadio Vanni Sanna Serie D (girone G) | Giornata 20
| Primo tempo: 1-1
Risultato Finale
Commento partita

TORRES: Frasca, Rutjens, Bilea, Ruiu, Schiaroli, Vavassori, Mascia (76' Pinna), Prosi, Tedesco (83' Ponsat), Gomez, Melli (76' Battista). A disp.: Carta, Fois G., Mastromarino, Fais, Mesina. All.: Archimede Graziani

NOCERINA: Volzone, Rizzo, Vecchione, Impagliazzo, De Iulis (67' Manoni), Dammacco (78' Improta), Donida, Katseris (86' Fois A.), Garofalo, Cuomo (37' Petito), Donnarumma. A disp: Cappa, Morero, Sandomenico, Pisani, Saporito. All. Giovanni Cavallaro

ARBITRO: Vincenzo D’Ambrosio Giordano della sezione di Collegno (1° assistente: Davide Lanzellotto della sezione di Roma 2, 2° assistente: Angelo Spoletini della sezione di Rieti)

MARCATORI: 1' Dammacco (N), 30' Prosi (T), 66' Katseris (N)

NOTE: Prima della gara è stato depositato un mazzo di fiori sotto lo striscione che ricordava mister Leonardi, ex allenatore di entrambe le squadre, scomparso nei giorni scorsi. Ammoniti: Cuomo (N), Petito (N), Gomez (T); Angoli: 1-6 ; Recuperi: 3' pt, 6' st.

Parte forte la Nocerina che al primo minuto passa già in vantaggio: azione sulla destra di Katseris che serve al centro Dammacco, tiro di prima intenzione che Frasca respinge di piede ma la palla si impenna ed è lesto Dammacco di testa a ribadire in rete. I rossoneri si fanno preferire col gioco a terra, nonostante un campo di gara disconnesso, ed il recupero palla con un buon pressing. Al 5' Ci prova De Iulis con un tiro dal limite ma la palla va lontano dai pali. All'11' si rinnova il duello tra Frasca e Dammacco, con quest'ultimo che, ben imbeccato da una punizione dalla destra, tira di prima ma il portiere sardo respinge. Al 25' arriva il primo tiro nella porta dei padroni di casa con Prosi, su punizione, ma Volzone para facilmente. La Nocerina va vicinissima al raddoppio al 27' con De Iulis che in contropiede si fa parare il suo tiro da Frasca in uscita. Sul susseguente angolo ancora De Iulis solo davanti al portiere cicca due volte il pallone, la seconda volta nel tentativo di rovesciata. Al 30' i padroni di casa trovano il pareggio. Fallo di Cuomo sui 25 metri, che viene ammonito. Sulla punizione si presenta di nuovo Prosi che questa volta indovina l'angolo beffando Volzone. Al 37' Petito debutta in rossonero al posto di Cuomo, ammonito. Le due squadre hanno difficoltà a costruire palla a terra a causa del campo irregolare e si rifugiano spesso sui lanci lunghi. Al 41' ancora Dammacco ruba palla sulla sinistra arriva al limite dell'area e tira ma Frasca si fa trovare pronto. L'ultima azione del primo tempo è per i padroni di casa nei minuti di recupero con Tedesco che sfrutta una palla spiovente sui 25 metri per far partire un bolide ma la palla va fuori di poco a lato. Nella ripresa le due squadre escono dagli spogliatoi entrambe combattive, anche perché a provar a giocare palla a terra è difficoltoso e allora meglio ad affidarsi al lancio lungo e recupero palla. Al 51' Ancora Prosi ci prova su punizione ma questa volta Volzone è bravo a distendersi e a deviare in angolo. La Nocerina non si fa intimorire e continua a proporsi e sale in cattedra Katseris. Al 64' il greco manda alto sulla traversa la palla proveniente da un cross da calcio d'angolo. Due minuti dopo arriva il gol del nuovo vantaggio: combinazione sulla destra tra Petito e Donnarumma cross rasoterra in area che finisce sui piedi di Katseris sulla sinistra, tiro del Greco e, complice una scivolata del portiere, la palla si insacca. Al 67' è ancora Katseris che sulla sinistra salta tutti e si invola fin dentro l'area ma il suo tiro viene parato da Frasca in uscita. Arrivano i cambi da entrambe le parti ma senza sortire grossi effetti. L'ultima palla gol è dei padroni di casa al 90' con Battista che servito in area sulla destra, in torsione, tira di prima ma Volzone para a terra. Nei minuti di recupero il forcing dei sardi s'infrange sul muro rossonero fino al triplice fischio finale. Vittoria convincente della Nocerina contro una Torres che l'ha messa sull'agonismo. Nonostante l'impossibilità di giocare palla a terra gli uomini di mister Cavallaro hanno messo la grinta giusta per una vittoria meritata.

MdA