06 Marzo 2022 14:30
Serie D (girone H) | Giornata 27
Primo tempo: 1-0
Sorrento
1
1 : 0
Molfetta
0
Risultato Finale
Commento partita

SORRENTO: (3-5-2): Del Sorbo; Mansi (15’st Cassata), Mezavilla, Acampora; Rizzo, La Monica, Virgilio, Selvaggio (23’st Romano), Gargiulo (23’st Diop); Petito (15’st Manco), Ripa. A disp.: Volzone, Ferraro, Petrazzuolo, Di Palma, Tedesco. All.: Cioffi

MOLFETTA: (3-4-3): Viola; Lobjanidze, De Gol, Panebianco; Giambuzzi, Traore (18’st Romio), Guadalupi (11’st Gjonaj), Dubaz; Pozzebon (29’st Cappiello), Kordic (18’st Genchi), Fedel. A disp.: Vitariello, Monaco, Ciannamea, Demoleon, Cardamone. All.: Bartoli.

ARBITRO: Stefano Peletti della sezione di Crema (1° assistente: Mattia Morotti della sezione di Bergamo; 2° assistente: Francesco Pirola della sezione di Abbiategrasso)

MARCATORE: 20’pt La Monica

NOTE: giornata fredda, terreno di gioco in erba artificiale. Ammoniti: Mansi (S), Lobjanidze (M), Rizzo (S), Gargiulo (S), Del Sorbo (S), La Monica (S), Acampora (S). Espulso: Panebianco (M) al 32’pt per gioco violento. Angoli: 5-3; Recuperi: 2’ pt; 5’ st.

Vittoria meritata del Sorrento sul Molfetta, anche se il risultato di misura non rende giustizia alla prestazione dei rossoneri. Decide il gol di La Monica al 20’ ma poi, complice anche la superiorità numerica per via dell’espulsione di Panebianco nella prima frazione, i padroni di casa hanno ripetutamente sfiorato la seconda rete.

Funziona il 3-5-2 iniziale con Petito a godere intorno a Ripa (sua la prima conclusione pericolosa con un destro di poco a lato) mentre Gargiulo è sempre più a suo agio da esterno. La svolta tra il 18’ ed il 20’ con il gol fallito in modo clamoroso da Pozzebon e poi il Sorrento bravo a colpire sull’asse Ripa-La Monica con il deste chirurgico di quest’ultimo. Poco dopo Panebianco si è fatto espellere per un pugno rifilato a Petito, salito in cattedra nel finale della prima frazione con un destro parato miracolosamente da Viola ed un diagonale mancino a fil di palo.

Nella ripresa il Sorrento ha provato a chiuderla prima del triplice fischio già con Rizzo dopo 8’ (mancino a giro rientrando da destra e palla alta) e poi in almeno altre sue circostanze con Ripa, al termine di uno scambio ad alto contenuto tecnico con Petito, e a due dal termine con il neo entrato Cassata (più sfortunato che impreciso nella circostanza). Gestione finale tutto sommato serena e Molfetta ko con festa grande allo stadio Italia per il doppio successo nel doppio turno casalingo.

Fonte: fcsorrento.com

MdA