12 Giugno 2021 15:00 | Stadio "Peppino Sau" Serie D (girone G) | Giornata 34
| Primo tempo: 2-2
Risultato Finale
Video Partita
Sassari Latte Dolce-Giugliano 5-4
Commento partita

Sassari Latte Dolce (4-3-3): Garau, Mukaj, Pertica, Cabeccia, Bianchi, Antonelli, Kone (35’ st Scanu), Gianni (29’ st Pulina), Scotto (46’ st Marcangeli), Calì (24’ st Piga), Grassi (24’ st Mudadu). A disposizione: Urbietis, Ubertazzi, Piredda, Patacchiola. Allenatore: Fabio Fossati. Giugliano (4-2-3-1): Mola, Savarise, Cozzolino (45’ st Palermo), Micillo, Longobardo, Russo, De Luca (16’ st Orefice C.), Aruta (1’ st Porcaro), Filogamo (45’ st Manco), Poziello, Orefice A.. A disposizione: Mariano, Imputato. Allenatore Antonio Maschio.

Arbitro: Mattia Mirri di Savona

Assistenti di linea: Alexandru Frunza di Novi Ligure e Ettore Walter Isolabella di Asti.

Reti: 19’ pt 26’pt 17’ st e 33’ st (rig.) Scotto (SSLD), 22’ pt e 26′ st Orefice A. (GLN), 39’ pt Pozziello (GLN); 2’ st Russo (GLN), 12’ st Kone (SSLD).

Festival del gol al “Peppino Sau”: la spunta il Sassari Latte Dolce trascinato da 4 gol di Gigi Scotto. Ultima giornata di campionato, epilogo di una settimana densa di impegni da vivere sul sintetico di Usini contro il Giugliano. Partita in cui nessuna delle due squadre ha nulla da chiedere, se non provare a chiudere nel migliore dei modi questa stagione di serie D. Kajus Urbietis si fa male nel riscaldamento, al suo posto in panchina va il giovane Davide Congiunti. Fra i pali c’è Pierpaolo Garau. Fa caldo ad Usini. Al 6’ Dudu Kone affonda sulla destra e mette in mezzo teso: la difesa ospite accusa il colpo ma il pallone finisce in angolo. Ammonito De Luca per fallo su Gigi Scotto: il bomber calcia a spiovere dal limite, sfera alta sopra la traversa. Al 12’ tocca A Gianvito Pertica correre la fascia, arrivare al cross e servire ad Alessio Grassi un assist teso su cui il giovane attaccante non riesce a intervenire. Il pallino è dei biancocelesti. Chritian Calì si libera con maestria dell’avversario sulla tre quarti e serve Gigi Scotto (19’): fuga solitaria delle conclusione vincente per l’1-0. Al 22’ il Giugliano ristabilisce le distanze: fulmine a ciel sereno griffato Antonio Orefice che approfitta di una situazione favorevole in area isolana e fa l’1-1. Ancora Orefice prova dalla lunga ma calcia fuori e debole. Al 26’ Gigi Scotto fa la magia: palombella morbida e letale dalla lunghissima distanza, Mola può solo guardare il pallone insaccarsi in rete per il 2-1. Un gol straordinario. Al 39’ nuova doccia fredda: Pozziello intercetta il pallone in area e di testa insacca per il nuovo pareggio, 2-2. Gigi Scotto prova a ristabilire di nuovo il vantaggio: buona l’idea, ma l’azione non si concretizza. Al 46’ Nicolò Antonelli la mette al centro, c’è Sempre Gigi Scotto: colpo di testa a far male, Mola si allunga in tuffo e sventa. Due minuti di recupero e nuova opportunità: rasoiata che attraversa lo specchio e si spegne a lato. Fine prima frazione. Porcaro rileva Aruta. Si riparte. Il Giugliano trova subito il terzo gol e approfittando di una leggerezza difensiva passa in vantaggio con Russo (2-3). Ammonizione per Christian Calì. Al 12’ st Luis Mukaj serve Da sinistra Dudu Kone tagliando in orizzontale l’intero campo: palla a terra, sguardo e tiro secco imparabile per il 3-3. Partita divertente per chi la guarda sugli spalti e in video. Ci prova Nicolò Antonelli, rasoiata secca con Mola a salvare in calcio d’angolo. Sugli sviluppi Tony Gianni rimette dentro di testa: zampata sotto porta di Gigi Scotto che realizza la sua tripletta e scrive 4-3 sul tabellino consacrandosi super cannoniere della stagione. Ancora una volta, improvviso, arriva il pari Giugliano: Orefice A (24’ st) segna il 4-4. Dentro Mudadu (2004) per Grassi. Poi anche Calì per Giovanni Piga. Dentro Michele Pulina che in acrobazia va subito vicino al gol. Una grande azione corale porta Mudadu al tiro: palo clamoroso. Sassari Latte Dolce ancora all’attacco: sul tiro di Dudu Kone è mani in area, rigore. Gigi Scotto sul dischetto per il poker personale: rete e 5-4 (33’ st). Pierpaolo Garau Salva su Orefice A. in uscita bassa. Sono quattro i minuti di recupero. Gianmarco Marcangeli cambia Gigi Scotto fra gli applausi. Finisce il match. Finisce 5-4. Finisce il campionato. Arrivederci.   Fonte: sardegnaierioggidomani.com

MdA