04 Ottobre 2020 15:00 | Stadio Sporting Club Serie D (girone G) | Giornata 2
| Primo tempo: 0-2
Risultato Finale
Commento partita

Marcatori: 26 pt Tortolano, 46 pt Esposito A., 62′ Tortolano, 79′ Tortolano

NOLA 1925 (3-4-3): Capasso, Raimondi, Ioio (21′ st Massaro), Elefante (29′ pt Sannia A.), Sagliano, Acampora, Chiavazzo, Luise, Raiola (1′ st Denkovski), Carnicelli (1′ st La Monica), Cozzolino (31′ st Carrafiello). A disp.: Torino, Sannia S., Fazi, Corbisiero. All.: Pezzella

LATINA (3-4-3): Alonzi, Allegra (41′ st Esposito G.), Esposito A., Giorgini, Teraschi (38′ pt Mastrone), Barberini (33′ st Garufi), Sevieri, Pompei, Corsetti, Tortolano (36′ st Atiagli), Alessandro (24′ st Di Bartolomeo). A disp.: Gallo, Franchini, Di Emma, Calagna. All.: Scudieri

Arbitro: Barbiero di Campobasso (assistenti Decorato di Cosenza e Paradiso di Lamezia Terme)

Note: ammoniti Tortolano (L) e Barberini (L)

Il Latina sconfigge il Nola allo Sporting Club. Poker che ha la firma di Tortolano, autore di una tripletta, e dell’ex Lecce Andrea Esposito. Il Nola scende in campo con il 343: mister Pezzella sceglie Capasso tra i pali; davanti si posizionano Ioio, Raimondi e Elefante; a centrocampo capitan Acampora e Chiavazzo, ai lati Sagliano e Luise; in attacco il neo acquisto Carcinelli e Raiola a sostegno di Cozzolino. Mister Scudieri risponde invece con un 433 ricco di qualità e pesantezza. Nei primi minuti le due squadre si studiano e non si fanno male, il Latina non accelera e il Nola tiene bene il campo e al 17′ si fa vedere dalle parti di Alonzi che è lesto ad uscire su Cozzolino che aveva arpionato un pallone non facile. Al 24′ l’episodio che cambia l’inerzia del match: cross dalla sinistra, Elefante intercetta cadendo con lo sterno sul manto da gioco e intercetta, per l’arbitro c’è un tocco di mano e decreta il rigore. Tortolano si presenta sul dischetto e sigla la rete del vantaggio, Elefante invece è costretto ad uscire per il colpo alla spalla durante la caduta. Al 32′ ancora Tortolano inarrestabile: tiro da posizione defilata e traversa, la palla rimbalza sulla linea e va fuori. Allo scadere del primo tempo arriva il raddoppio di Andrea Esposito: schema su punizione che libera al tiro Sevieri, il tiro viene parato da Capasso ma l’ex Lecce, in dubbia posizione davanti a tutti, è il più lesto e mette in rete. Nel secondo tempo mister Pezzella inserisce Denkovski e La Monica e passa alle due punte ma il Latina chiude i ranghi e colpisce ancora con Tortolano che con una pregevole conclusione dalla lunga distanza batte ancora Capasso al 62′: palla sotto la traversa e 0-3 per i laziali. Il Nola tenta di riaprirla ma il Latina chiude gli spazi anche grazie ad Alonzi: al 73′ il neo entrato Massaro serve un assista al bacio per La Monica, l’ariete nolano spizza ma l’estremo difensore ospite salva miracolosamente. Pochi minuti più tardi Tortolano chiude i giochi con un altro eurogol al 79′: conclusione a giro dall’out di sinstra e tripletta per lui. Il Latina va vicino al gol in altre due occasioni ma la traversa nega la gioia del gol prima a Corsetti e poi al neo entrato Esposito. Il Nola ha tentato di pungere ma è stato punito ad ogni distrazione da una squadra che punta sicuramente alla vittoria finale. “Non ci sono scuse, mi assumo tutte le responsabilità. In due partite abbiamo preso 6 gol, di cui 2 su rigore e 4 su nostri regali – ha detto il direttore Luigi Pavarese – mi scuso con i tifosi bianconeri”.

MdA