15 Maggio 2021 16:00 | Stadio Pasquale Novi Serie D (girone G) | Giornata 29
| Primo tempo: 0-2
Risultato Finale
Video Partita
Nocerina-Insieme Formia 2-2 (by Directa sport)
Commento partita

NOCERINA (3-5-2): Volzone; Rizzo (68′ Improta), Morero, Saporito; Donida, Petito, Donnarumma, Vecchione (56′ Katseris, 83′ Pisani); Dammacco; El Bakhtaoui, Diakité. A disp.: Castaldo, Sicignano, Sellitti, Totaro, Esposito, Spinelli. All.: Cavallaro

I. FORMIA (3-5-2): Trapani; Quirino, Ioio, Gorzelewski, Romano (63′ Gentile), Di Vito, Iorio (71′ Del Prete), Chinappi, Fatati (77′ Antogiovanni); Gomez (86′ Tounkara), Camilli (65′ Zonfrilli). A disp.: Capogna, Durazzo, Cuomo, Lonardo. All.: Amato

ARBITRO: Lorenzo Vacca della sezione di Saronno (1° assistente: Justin Dervishi della sezione di San Benedetto del Tronto, 2° assistente: Agostino De Santis della sezione di Campobasso)

MARCATORI: 31′ Camilli (IF), 35′ Gomez (IF), 80′ e 93′ Dammacco (N)

NOTE. Gara disputata allo stadio “P. Novi” di Angri (SA). Ammoniti: Vecchione (N), Cavallaro (all. N), Diakitè (N), Di Vito (IF); Angoli: 4-5 ; Recuperi: 3′ pt, 5′ st.

La Nocerina torna al “Novi” di Angri per riprendere la corsa playoff ma di fronte si ritrova l’Insieme Formia desiderosa di migliorare la propria classifica e magari reinserirsi proprio nel discorso playoff.

Il primo quarto d’ora è equilibrato tra le due squadre dove l’unica emozione la regala il portiere ospite al 5′ che si fa rubare palla da Dammacco ma l’attaccante rossonero, defilatosi sulla destra, non riesce a servire Diakitè a centro area. La Nocerina non ha esterni di ruolo, Petito sulla destra e Saporito sulla sinistra mostrano tutti i loro limiti in quella posizione e così si lascia tutto all’inventiva dei tre d’attacco Dammacco, El Bakhtaoui e Diakitè. Ma il Formia è compatto e nelle ripartenze pericoloso. Dopo un leggero avanzamento territoriale dei rossoneri la gara prende una piega in favore degli ospiti: al 31′ Di Vito dalla trequarti pesca con un traversone forte e teso, Camilli, in area tutto solo, ci mette la testa e la palla schizza nell’angolino imparabilmente per Volzone. Quattro minuti dopo i rossoneri  regalano il raddoppio: incomprensione tra Rizzo e Volzone, in uscita, la palla va sui piedi di Gomez che a porta vuota appoggia la palla in rete. L’uno-due manda in bambola i padroni di casa che non riescono a reagire, nè a costruire trame di gioco. Dopo 3 minuti di recupero la prima frazione si chiude con gli ospiti in doppio vantaggio.

Nella ripresa la Nocerina entra in campo decisamente con un approccio diverso, vogliosa di rimediare agli errori della prima frazione. Al 46′ ci prova subito El Bakhtoui che, ricevuto palla al limite, entra in area sulla destra e prova un tiro ad incrociare che esce di poco sul secondo palo. Due minuti dopo ancora El Bakhtoui, dopo un’azione insistita dei rossoneri, impegna Trapani con un tiro dal limite respinto in angolo dal portiere ospite. Al 52′ la Nocerina va in gol con Diakitè che, servito in profondità, anticipa il portiere in uscita ma l’arbitro annulla per fuorigioco su segnalazione del guardalinee, tra le grandi potreste della panchina rossonera. A farne le spese è mister Cavallaro che viene ammonito. L’allenatore molosso fa entrare Katseris per Vecchione per dare maggiore spinta sulla fascia, mister Amato risponde con gli ingressi di Gentile e Zonfrilli nel tentativo di mantenere palla ed evitare le sfuriate rossonere ma i molossi non smettono di pressare e sfiorano ancora il gol sempre con Diakitè: al 67′ ben servito da Dammacco, cicca la palla a pochi metri dalla linea mentre al 71′ su cross di Katseris dalla destra manda di poco a lato con un colpo di testa. Azione simile due minuti dopo e ancora una volta l’attaccante rossonero manca di un soffio la palla sul secondo palo. Il Formia prova ad alleggerire con qualche contropiede ma il tris lo sfiora su punizione al 77′, battuta da Chinappi dai 25 metri, la palla sbatte sul palo. La Nocerina è tutta protesa in avanti e al 79′, su un cross dalla destra, Ioio, nel cercare di anticipare Diakitè, tocca la palla con la mano causando il rigore. Sul dischetto si presenta Dammacco, sordo al richiamo di mister Cavallaro di far battere El Bakhtoui, il suo tiro un po’ debole è parato dal portiere ospite ma lo stesso attaccante rossonero si avventa sulla ribattuta e la mette in rete. Accorciate le distanze ora la Nocerina ci crede nella rimonta, anche perché il Formia non riesce ad uscire dalla propria area, rischiando spesso di capitolare come al 91′, in una mischia in area, dove Diakitè non riesce a ribadire in rete. Al 93′ arriva però il meritato pareggio: con un forcing veemente e continuo la Nocerina arriva al solito traversone dalla destra, il portiere Trapani respinge di pugno ma la palla arriva nei pressi di Dammacco che in mezza girata ribadisce in rete. Restano ancora due minuti di recupero dei cinque concessi e arrivano due occasioni, una per parte: al 94′ Del Prete tira fuori da buona posizione, al 95′ dopo una buona azione di Petito la palla arriva ad Improta in area che si gira e tira ma la palla è centrale e il portiere para. La sensazione è che con qualche minuto in più la Nocerina avrebbe potuto anche vincerla ma la gara finisce in parità.

La Nocerina parte senza esterni e approccia male la prima frazione, il Formia ne approfitta e grazie anche a grossolani errori difensivi dei rossoneri va in doppio vantaggio. Nella ripresa si vede la vera Nocerina e per il Formia non c’è stato scampo. Pari giusto ma con qualche recriminazione rossonera anche per un arbitraggio a tratti discutibile.

MdA