13 Giugno 2021 16:00 | Stadio Comunale di Muravera Serie D (girone G) | Giornata 34
| Primo tempo: 0-0
Risultato Finale
Commento partita

MURAVERA: Vandelli (31’ st Atzori), Zedda, Minerba (10’ pt Visconti), Geroni, Vignati, Legal, Cadau, Lampis (1’ st Nurchi), Mereu (11’ st Fangwa), Deiana (31’ st Masia), Pinna. A disp. Kadi, Figos, Massoni, Moi. All. Francesco Loi

TORRES: Frasca, Melli, Bilea (45’ st Likaxhiu), Vavassori, R. Pinna, Alvarez, Gomez, La Vigna, Cristaldi (32’ st Ponsat), Origlio (45’ st Rutjens), S. Pinna (6’ st Fadda). A disp. Doumbouya, Mastromarino, Schiaroli, Battista, Tedesco. All. Mauro Giorico

ARBITRO: Andrea Zanotti di Rimini

RETI: 10’ st Alvarez

NOTE: Ammoniti: Melli, Legal, Vavassori. Recupero: 1' + 6'. Spettatori: 200 circa.

Una magia di Diego Alvarez regala la salvezza alla Torres. Il sinistro dai venticinque metri del 33enne di Oviedo, telecomandato con la palla mandata all'incrocio dei pali, decide il derby isolano in casa del Muravera che, per un tempo, aveva ben onorato l'ultimo impegno casalingo con tanti giovani in campo dopo aver cullato fino al match di domenica scorsa perso con l'Insieme Formia il sogno dei playoff. La festa a fine gara dei rossoblù è il giusto sfogo per il lieto fine di una stagione di sofferenza pura passata nelle ultime posizioni della classifica. La modifica voluta dalla Lnd nell'eliminare i playout ha favorito il percorso della squadra sassarese a cui è bastato mantenere il punto di vantaggio sul Nola per evitare la retrocessione. Missione compiuta per il tecnico Mauro Giorico chiamato a centrare l'obiettivo nelle ultime sei giornate e centrato con la conquista di 8 punti.

La gara. Il tecnico Loi deve fare a meno di Demartis, Virdis, Pani, Nuvoli, Loi, Angheleddu e Satta, lascia in panchina Nurchi e Moi e si schiera con sette fuoriquota: Vandelli in porta, Zedda, Vignati, Legal e Minerba in difesa, Cadau, Geroni, Lampis e Deiana a centrocampo, Mereu e Pinna in attacco. Giorico opta per la difesa a tre e, davanti a Frasca, mette Melli, Vavassori e Riccardo Pinna con Bilea e Origlio quinti, La Vigna, Alvarez e Gomez a centrocampo e Samuele Pinna in appoggio alla punta Cristaldi. Primi minuti con le squadre molto abbottonate, le condizioni di classifica sono differenti e, mentre la Torres è piuttosto tesa, il Muravera appare più sciolto. Al 10' primo guaio per i sarrabesi, Minerba si infortuna (colpo al naso) e viene rilevato da Visconti. Al 14’, dopo un lungo possesso palla dei padroni di casa, Mereu chiama al tiro Lampis murato da Alvarez. Poco dopo è la volta di Cadau, destro secco da fuori respinto di testa da Vavassori. Ad Arzana, nel frattempo, il Nola passa in vantaggio, così pure ha fatto l’Afragolese e la Torres capisce che così è retrocessa. Sassaresi abbottonati e preoccupati di non dare profondità ai velocisti gialloblù. Al 24’ Cadau dalla distanza sfiora la traversa con una bordata di destro. Superata la mezz’ora primo cartellino giallo della gara, Melli sanzionato per il duro intervento su Visconti a centrocampo. La Torres costruisce l'occasione migliore del match: al 36’ Origlio imbuca bene per l'incursione di Gomez, palla all’indietro per Alvarez, stop e sinistro a botta sicura ma Vandelli respinge di piede in angolo. Sul corner di Alvarez il portiere fa un doppio miracolo prima su Origlio e poi su Vavassori, con il difensore rossoblù fermato d'istinto da Vandelli ad un metro di distanza. Cresce moltissimo la Torres in questo finale di tempo. Al 39’ cross di Gomez da sinistra per il colpo di testa di Cristaldi, bella la torsione ma la palla va sul fondo. Dopo 1’ di recupero squadre negli spogliatoi.

Inizia la ripresa, ultimi 45’ per la Torres chiamata a far gol per evitare la discesa in Eccellenza. Le avversarie vincono e il destino è nelle proprie mani. Il Muravera si presenta in campo con Nurchi al posto di Lampis. Cambio di casacca per Giorico che non ha più la polo bianca ma si presenza con la maglia blu. Al 4’ destro dal limite di Cristaldi ma Vandelli blocca a terra sulla sua sinistra. Ancora la punta argentina in evidenza, al 6’ rovescia la palla da dentro l’area ma c'è la risposta ancora strepitosa di Vandelli che in tuffo evita la marcatura. Dentro Fadda per Samuele Pinna. Improvvisamente si sblocca la gara col gol della Torres. Al 10’ autentica perla di Alvarez, sinistro da oltre i venti metri con palla indirizzata all’incrocio dei pali, nulla da fare per Vandelli fin qui insuperabile. Loi inserisce Fangwa per Mereu. Il vantaggio scioglie i rossoblù. Al 19’ Gomez viene steso ai sedici metri da Legal (ammonito), punizione ghiotta per Alvarez, sinistro rasoterra parato da Vandelli. Poco dopo sempre Alvarez sfiora il raddoppio colpendo il montante alla sinistra di Vandelli. Alla mezz’ora altri cambi: per il Muravera dentro Atzori (all'esordio) e Masia per Vandelli e Deiana, nella Torres entra Ponsat al posto di Cristaldi. Primo intervento dell’esordiente Atzori che respinge di pugno l’angolo di Alvarez. La Torres tiene bene l’importante vantaggio fino al 90'. L'arbitro concede 5’ di recupero, che diventano sei per effetto degli ingressi di Likhaxiu e Rutjens (fuori Bilea e Origlio) a difesa dell’1-0. Al 47’ la Torres potrebbe chiuderla: contropiede avviato da Ponsat, palla perfetta in verticale per La Vigna ma salva tutto Atzori respingendo col corpo la conclusione del centrocampista. Negli ultimi scampoli di gara i rossoblù fanno volare ogni palla. Al 50’ Fangwa cerca lo spazio per il tiro in area, ribattuto da Nurchi. La Torres un sospiro di sollievo e poi abbandona alla festa finale. Tanta sofferenza ma, all'ultima curva la Torres mantiene la serie D.  Fonte: sardegna.diariosportivo.it

MdA