06 Giugno 2021 16:00 | Stadio Lixius Serie D (girone G) | Giornata 32
| Primo tempo: 1-0
Risultato Finale
Commento partita

LANUSEI (4-3-3): La Gorga; Carta, Bonu, Callegari, Manca; Mancini (84′ Pennetta), Arvia, Attili; Varela (72′ Sylla), Floris, Toracchio (80′ Virdis). In panchina: Sinato, Paolini, Mazzei, Lazazzera, Raimo, Orrù. Allenatore: Alfonso Greco

ARZACHENA (4-3-3): Al-Tumi; Pandolfi, Ungaro, A. Congiu, Dore; Bonacquisti, Mannoni (63′ Kacorri), Olivera (63′ Bellotti); Kassama, Defendi, Majid. In panchina: Ruzittu, Pinna, Molino, Fossati, Menichelli, Ciccarelli, Fusco. Allenatore: Raffaele Cerbone

ARBITRO: Angelo Davide Lotito della sezione di Cremona, assistito da Pasquale Minichiello (Ariano Irpino) e Romualdo Piedipalumbo (Torre Annunziata)

MARCATORI: 42′ Toracchio, 45′ +1 Varela

AMMONITI: 29′ Mannoni, 43′ Toracchio, 68′ Bellotti. RECUPERO: 1′ PT, 4′ ST

ARZANA. Il Lanusei si è aggiudicato per 2-0 il derby con l’Arzachena grazie alle reti realizzate dal fuoriquota 2000 Toracchio e dal bomber Varela. I bianco-rosso-verde ogliatrini hanno cosi riassaporato il gusto della vittoria dopo un digiuno durato quasi due mesi. La Gorga e compagni, infatti, avevano conseguito l’ultimo successo il 14 Aprile, nona giornata di ritorno, ad Ardea, contro la Nuova Florida. L’attesissimo match si è disputato ad Arzana nel comunale di “Sturrusè” alla presenza di 74 spettatori, il massimo della capienza consentita, pari al 25% di quella complessiva.

Le squadre inizialmente sono scese in campo con un modulo speculare (4-3-3). Il mister Cerbone è stato costretto a schierare una formazione rimaneggiata non potendo disporre di Marinari e Manca, entrambi squalificati e Molino, infortunato. Tre pedini importanti. Gli ospiti iniziano a spron battuto e subito dopo il calcio d’avvio, al 1, aprono le ostilità con un tiro fuori misura di Kassama che sorvola la traversa. I padroni di casa replicano all’11 con Floris. Il giocatore ogliastrino lanciato in profondità da Callegari con un finta si libera di Ungaro e lascia partire un insidioso tiro neutralizzato da Al-Tumi che si fa trovare pronto. Il Lanusei insiste. Al 16 ottima triangolazione Manca, Floris, Toracchio, Il fuori quota lancia in profondità Varela che tutto solo si ritrova davanti al portiere. Il giocatore portoghese incespica però sulla palla e viene anticipato dall’ex Congiu che sventa la minaccia.

La gara giocata a viso aperto, caratterizzata da continui capovolgimenti di fronte è equilibrata. Al 42, quando ormai si pensava che il primo tempo si sarebbe concluso in parità a reti inviolate, i padroni di casa passano in vantaggio. Ripartenza veloce di Varela sulla fascia destra. Il bomber crossa per l’accorrente Toracchio che di testa batte l’incolpevole Al-Tumi, classe 2000, che Giorico è stato costretto a schierare al posto dell’esperto Ruzzittu. Grandissima e comprensibile la gioia del giocatore lanuseino, festeggiato dai compagni,per aver realizzato la prima rete in carriera, in serie D.

Tre minuti dopo, al 45, il Lanusei raddoppia. Floris ruba palla e serve di precisione Varela che in velocità supera un difensore e da dentro l’area batte per la seconda volta l’estremo difensore gallurese. Nella ripresa al 1 su azione di calcio d’angolo battuto da Arvia, Attili di testa non riesce a centrare lo specchio della porta. Al 9 Dore riesce ad anticipare Varela lanciato dalle retrovie e a sventare la nuova minaccia. Due minuti dopo cross di Varela da fondo campo per l’accorrente Toracchio che viene anticipato da un difensore. Al 12 il capitano La Gorga anticipa di un soffio Defendi lanciato dalle retrovie. Al 23 il Lanusei sfiora la terza rete. L’incontenibile Varela. una vera e propria spina nel fianco per tutta la gara per la difesa gallurese, si accentra e serve Toracchio. Il fuori quota con un tocco morbido serve Attili che tutto solo davanti al portiere si fa ipnotizzare dall’estremo difensore gallurese e non riesce a concludere. Un minuto dopo ripartenza degli ospiti conclusa da un tiro di Defendi murato da Carta. Al 32 passaggio rasoterra di Bonacquisti per il nuovo entrato Kacorri anticipato da La Gorga. L’Arzachena attacca a testa bassa con l’intento di accorciare le distanze e riaprire la gara. Ma invano. Fonte: lanuovasardegna.it

MdA