30 Maggio 2021 16:00 | Stadio Washington Parisio Serie D (girone G) | Giornata 31
| Primo tempo: 2-0
Risultato Finale
Commento partita

INSIEME FORMIA: Capogna, Iorio, Chinappi (31' st Di Vito), Quirino, Pirolozzi, Gargiulo, Zonfrilli (11' st Antogiovanni), Puzone (31' st Durazzo), Del Prete (11' st Fatati), Gorzelewski, Camilli (18' st Gomez). A disp. Trapani, Sibilla, Cuomo, Petronzio. All. Alessandro Amato

ARZACHENA: Ruzittu, Bonacquisti, Ungaro, Majid, Kacorri, Bellotti (1' st A. Congiu), Manca, Marinari, Dore, Pandolfi, Defendi. A disp. Al-Tumi, Pinna, Molino, Fossati, Bachini, Menichelli, Fusco, Mannoni. All. Raffaele Cerbone

ARBITRO: Luca De Angeli di Milano

RETI: 8' pt Chinappi, 43' pt Camilli, 3' st Bonacquisti, 27' st A. Congiu, 38' st Durazzo, 47' st Durazzo

NOTE: Ammoniti: Pandolfi, Manca, Pirolozzi. Recupero: 1' + 5'.

Sconfitta pesante nel punteggio più che per la classifica per l'Arzachena che subisce due gol per tempo sul campo dell'Insieme Formia ma mantiene il +7 sulla penultima posizione visto il contemporaneo ko del Nola. Una gara ad elastico per la squadra di Cerbone che va all'intervallo sotto di due gol (Chinappi-Camilli) ma, nella ripresa, ha la capacità di riagguantare la gara con una rabbiosa reazione firmata Boncquisti e Congiu salvo poi cedere nel finale alla doppietta di Durazzo, bravo a sfruttare una respinta corta su un calcio d'angolo e ad intercettare un retropassaggio di Pandolfi. Gli smeraldini restano nel Lazio per disputare il recupero di mercoledì in casa della Vis Artena dove ci saranno punti decisivi per la salvezza anticipata.

La gara. Parte bene l'Insieme Formia già a segno dopo 8'. Zonfrilli lavora una bella palla sulla destra, cross col destro sul quale non ci arriva Camilli per la deviazione aerea, perché contrastato da Ungaro, la sfera rimpallata giunge però sui piedi di Chinappi che la piazza in diagonale col mancino e per Ruzittu non c'è nulla da fare. Ancora padroni di casa pericolosi con la punizione dal limite di Gorzelewski, palla sopra la barriera e di poco sopra anche sulla traversa. L'Arzachena prova a reagire, Kacorri ci mette il fisico per difendere palla in mezzo all'area e poi, spalle alla porta, tenta l'acrobazia in sforbiciata con palla alta. Superata la mezzora, il Formia si avvicina al raddoppio: bella palla in verticale di Chinappi per lo scatto di Camilli, esce con tempismo Ruzittu che fa muro col corpo sul tocco finale della punta, la palla giunge a Del Prete che cerca di piazzarla a porta vuota ma Marinari salva deviando la sfera in angolo. Gara aperta con gli smeraldini che cercano il pareggio. Al 41' Majid taglia il campo in orizzontale, poi cerca in area Manca ma interviene benissimo Pirolozzi con una chiusura in diagonale intercettando il prezioso assist. Non perdona la squadra di casa. Al 43' Gargiulo da sinistra crossa basso, Marinari cerca di spazzare ma intercetta male la palla e nemmeno Dore riesce ad arrivarci, per Camilli diventa gioco facile stoppare e concludere in rete con un violento diagonale che piega anche i guantoni di Ruzittu. Arzachena al riposo con un pesante doppio svantaggio.

L'Arzachena torna in campo con Congiu al posto di Bellotti e subito la squadra di Cerbone torna in pista. Dopo 3' Bonacquisti calcia una punizione dalla distanza, palla all'angolino coperto dalla barriera con Capogna in ritardo col tuffo sulla sua destra. I biancoverdi spingono, all'8' cross da sinistra di Majid per Kacorri che non ci arriva in area e protesta per una spinta di troppo. Squadra di casa in affanno e Amato fa entrare Antogiovanni e Fatati prima e Gomez poi. Al 25' Pandolfi tiene in vita i suoi salvando sulla linea una palla una palla toccata sottoporta da Quirino sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Scampato il pericolo l'Arzachena capitalizza al meglio col gol del pareggio. Al 27' Congiu si svincola dalla marcatura per insaccare di testa la palla piovuta dalla bandierina. Precisa l'incornata del difensore. Il grande sforzo per rimettere in piedi la gara viene vanificato al 38' quando il neo entrato Durazzo azzecca l'angolino alla destra di Ruzittu intervenendo su una respinta di Bonacquisti in seguito ad un calcio d'angolo. Nel recupero sempre Durazzo firma la doppietta personale intervenendo con tempismo sul retropassaggio di Pandolfi di testa, il classe 2002 anticipa l'uscita di Ruzittu e deposita a porta vuota. La firma della sconfitta per i biancoverdi dopo 5 risultati utili consecutivi.

Fonte: sardegna.diariosportivo.it

MdA