13 Marzo 2022 15:00
Serie D (girone H) | Giornata 28
Primo tempo: 2-0
Gravina
2
2 : 0
Lavello
0
Risultato Finale
Commento partita

GRAVINA (4-5-1): Mascolo; Di Modugno, Kharmoud, Giglio, Scalera (84' Rechici), Gilli, Borgia (58' Scalisi, 89' Bruno) Tommasone (62' Galardi), Diop (62' Leigh), Tuninetti, chiaradia. A disp.: Vicino, Sgambati, Krsteviski, Popolo. All.: Summa-Ragone

LAVELLO (4-3-3): Chironi, Mannina, Dominguez, Basrak (58' Marrale), Militano (76' Tavarone). Sessa, Onraita, Marcellino, San Roman, Caruso (58' grande), Ouattara (83' Verdirosi). A disp.: Carretta, Navarra, Mentino, Larocca, Buglione. All.: Zeman

ARBITRO: Paolo Grieco della sezione di Ascoli Piceno (1° assistente: Alessandro Donati della sezione di Macerata; 2° assistente: Daljit Singh della sezione di Macerata)

MARCATORI: 6' Borgia, 36' Gilli

NOTE. Ammoniti: Tommasone (G), Ouattara (L), Tavarone (L). Angoli: 7-2, Recuperi: 1' pt, 6' st.


Il Gravina batte il Lavello per 2 a 0, e dopo tre sconfitte consecutive ritrova la vittoria. Partenza sprint dei padroni di casa che passano in vantaggio già al quinto minuto, con un bellissimo tiro al volo da fuori area, dell'under 2003 Borgia, alla sua prima marcatura stagionale. La reazione del Lavello è rabbiosa e produce diverse conclusioni verso la porta di Mascolo che però non corre grossi pericoli. Al 36esimo poi il Gravina trova il raddoppio, questa volta grazie al difensore centrale Gilli, che si fa trovare pronto alla deviazione di testa su un traversone sempre di Borgia. Al 40esimo il Gravina ha l'occasione per triplicare, questa volta con Di Modugno, che liberato in area avversaria da un'ottimo filtrante del solito Borgia, non riesce per poco a battere l'estremo difensore ospite. Al 45esimo poi la perla di giornata, sempre con Borgia, che dalla sua metà campo vede il portiere Chironi fuori dai pali e con un bellissimo lob tenta di beffarlo, ma il pallone si stampa sulla traversa, e su questa azione si chiude il primo tempo con il Gravina meritamente in vantaggio.
Si riprende e il canovaccio della partita non cambia, con i lucani che provano di tutto per poter quantomeno accorciare, e il Gravina pronto a colpire in contropiede. Come al 62esimo quando Diop da posizione defilata non riesce per poco a centrare lo specchio della porta con Chironi ormai fuori causa.
Al 77esimo Lavello vicinissimo al gol con Marrale, che viene liberato in area, ma sul suo sinistro il portiere di casa Mascolo compie un vero miracolo salvando il risultato. Dopo sei minuti di recupero l'arbitro sancisce la fine dell'incontro con il Gravina che riaggancia in classifica la Nocerina.

Fonte: tuttocalciopuglia.com

MdA