24 Marzo 2021 14:30 | Stadio Alberto De Cristofaro Serie D (girone G) | Giornata 18
| Primo tempo: 0-1
Risultato Finale
Commento partita

GIUGLIANO (3-5-2): Mola; Russo G. (66′ Camarà), Russo L., Stendardo; Micillo (84′ Cozzolino), Granato, De Luca (66′ Mennella), Conte (81′ Castagna), Setola; Orefice, Celestine (81′ Filogamo). A disp.: Piazza, Gaeta, Orefice C., Aruta. All.: Maschio

NOCERINA (3-4-2-1): Cappa; Donida, Morero, Rizzo; Katseris, Petito (50′ Cuomo), Donnarumma, Vecchione; Dammacco (53′ Manoni), El Bakthaoui (85′ Talamo); De Julis (63′ Garofalo). A disp.: Volzone, Impagliazzo, Sandomenico, Fois, Saporito. All.: Cavallaro

ARBITRO: Stefano Selva della sezione di Alghero (1° assistente: Antonio Paradiso della sezione di Lamezia Terme, 2° assistente: Vincenzo Andreano della sezione di Foggia)

MARCATORI: 35′ El Bakhtaoui (N), 93′ rig. Orefice (G)

NOTE. La gara è iniziata con 30 minuti di ritardo per infortunio ad un’assistente. Come assistenti sono stati disegnati i due portieri di riserva delle due squadre. Espulso l’allenatore del Giugliano Maschio per doppia ammonizione. Ammoniti: Micillo (G), Stendardo (G), Donida (N), Donnarumma (N), Cappa (N), Morero (N), Rizzo (N); Angoli: 3-5; Recuperi: 1′ pt, 6′ st.

La Nocerina spreca ancora una volta il vantaggio regalando nel finale il pari su calcio di rigore al Giugliano mai veramente pericoloso per tutta la gara. Al via i padroni di casa si mostrano molto guardinghi con una difesa a cinque, affidandosi quasi sempre al lancio lungo per Celestine. La Nocerina non trovando spazi cerca di sfruttare i calci piazzati e il tiro dalla distanza ma senza mai trovare fortuna. All’11’ ci prova prima Dammacco, con la palla che va alta sulla traversa, al 14′ stessa cosa per rizzo mentre il vero primo pericolo lo crea Petito su una respinta della difesa giuglianese che in mezza girata manda la palla di poco a lato. E’ la Nocerina che prova a fare la partita ma il Giugliano chiude bene gli spazi, poi dopo la mezzora la gara si infiamma. Al 34′ Orefice, nella sua prima sortita offensiva tira alto sulla traversa. Un minuto dopo arriva il vantaggio molosso: rizzo serve un filtrante per Petito che in area serve l’accorrente El Bakhtaoui, botta potentissima che trafigge il portiere. Il Giugliano risponde subito, sempre con Orefice, un minuto dopo, che con un assolo arriva fin dentro l’area, sulla sinistra, e mette in mezzo un pallone sventato da Morero sull’accorrente Celestine. Passato il pericolo la Nocerina controlla la gara mentre il Giugliano si limita a mettere al centro palloni sempre respinti dalla difesa rossonera. L’ultima emozione della prima frazione è sempre di marca rossonera con una discesa di Katseris che arriva al limite dell’area prova a piazzare la palla sul secondo palo, ma questa esce di poco. Poi più nulla fino al fischio dell’arbitro. Nella ripresa Il tema della partita non cambia, i rossoneri controllano agevolmente ma senza incidere nelle ripartenze mentre il Giugliano non trova mai lo spunto giusto. Nonostante i cambi per entrambe le squadre la gara resta molto spezzettata e senza sussulti fino al 90′ quando Morero e Cappa pasticciano in area: su un filtrante in area rossonera, Morero prova difendere palla Cappa però non prende subito la palla e un attaccante Giuglianese riesce ad infilarsi tra due, Morero lo stende causando un ineccepibile rigore. Sul dischetto si presenta Orefice che non sbaglia e porta in parità i suoi. Nei restanti minuti di recupero non accade più nulla fino al triplice fischio finale. La Nocerina butta al vento ancora una volta la vittoria nel finale con una grossa ingenuità nel finale e con la colpa di essersi fermata a vantaggio ottenuto. Per il Giugliano arriva invece un pari insperato fino al novantesimo ma premiato per non essersi mai arreso.

MdA