13 Marzo 2022 15:30
Serie D (girone H) | Giornata 28
Primo tempo: 1-0
Città di Fasano
1
1 : 0
Brindisi
0
Risultato Finale
Commento partita

FASANO: Ceka, Del Col, Bianco, Lezzi, Camara, Gorzelewski, Battista (28' st Forbes), Bernardini (41' st Richella), Sosa, Corvino (31' st  Semenzin), Losavio (11' st  Calabria). A disposizione: Suma, Carbotti, Taddeo, Callegari Torre, Convertino. All. Danucci.

BRINDISI: Cavalli, Silvestro, Badjie, Galdean, De Luca, Esposito (3'st Alfano), Stranieri, Spinelli (47' st Meneses), Lopez (19' st Trové), Morleo (32' st Rekik), Colaci (1' st Di Giulio). A disposizione: Cervellera, Romano, Merito, Majore. All. Di Costanzo.

ARBITRO: Antonio Monesi della sezione di Crotone (1° assistente: Fabio D’Ettorre della sezione di Lanciano; 2° assistente: Stefano Carchesio della sezione di Lanciano)

MARCATORE: 10' rig. Corvino

NOTE: Spettatori 2000 circa, 150 ospiti. Ammoniti: De Luca (B), Lezzi (F), Galdean (B), Romano (B), Gorzelewski (F), Lopez (B), Losavio (F), Del Col (F), Trové (B), Richella (F). Recuperi: 1' pt , 6' st.

Il derby della provincia di Brindisi della 9^ giornata di ritorno di Serie D è ancora a tinte fasanesi.

0-1 il risultato del “Fanuzzi” all'andata e 1-0 il risultato del ritorno al “Curlo” che esalta e fa emozionare i tanti tifosi accorsi per gustare dal vivo il match.

Il tutto si decide dopo pochi minuti dal fischio d'inizio: all'8' Stranieri frana in area su Lezzi e il direttore di gara indica immediatamente il dischetto. Al'10' Corvino segna e fa venire giù la Curva Sud.

Un derby che non verrà ricordato certamente per lo spettacolo offerto in campo, oltre al gol infatti si segnala soltanto lo squillo, sempre di Corvino, al 42' con un tiro al volo di esterno che si stampa sul palo. Grande intuizione del folletto di Caprarica a cui il legno nega la gioia della doppietta nel derby.

Se le azioni salienti hanno scarseggiato, l'agonismo in campo non è di certo mancato e lo denota l'alto numero di cartellini estratti dal signor Monesi: 10, tutti gialli e nessun rosso. La partita è stata giocata fondamentalmente a centrocampo dove Bernardini e Lezzi non hanno fatto rimpiangere lo squalificato Capomaggio, colui che decise la partita d'andata, e hanno dato vita ad un duello all'ultimo contrasto con Galdean e Badjie.

Fonte: osservatoriooggi.it

MdA