30 Gennaio 2022 15:00
Serie D (girone H) | Giornata 20
Primo tempo: 1-2
Città di Fasano
3
3 : 3
Audace Cerignola
3
Risultato Finale
Commento partita

CITTA' DI FASANO (4-2-3-1): Suma, Del Col, Gorzelewski, Camara (87′ Calemme), Bianco, Capomaggio, Calabria, Bernardini (40′ Battista), Gomes Forbes (62′ Losavio), Corvino, Sosa. A disp.: Ceka, Taddeo, Callegari, Lezzi, Convertino, Richella. All.: Danucci.

AUDACE CERIGNOLA (4-3-3): Tricarico, Vitiello, Allegrini, Manzo, Dorval, Giacomarro, Agnelli, Maltese (75′ Longo, dall’86’ Russo), Mincica (61′ Loiodice), Malcore (72′ Palazzo), Achik (89′ Tascone). A disp.: Fares, Silletti, Botta, Basile. All.: Pazienza.

ARBITRO: Fabrizio Pacella della sezione di Roma 2 (1° assistente: Giampaolo Jorgji della sezione di Albano Laziale; 2° assistente: Alessandro Rastelli della sezione di Ostia Lido)

MARCATORI: 10′ Corvino (CF), 25′ Giacomarro (AC), 32′ Malcore (AC), 71′ Loiodice (AC), 74′ Capomaggio (CF), 96′ Corvino (CF).

NOTE. Ammoniti: Calabria, Bernardini, Del Col, Gorzelewski (F); Manzo, Agnelli (AC). Espulso: Dorval (AC) all’82’ per reazione. Angoli: 2-4. Fuorigioco: 1-1. Recuperi: 1′ pt, 6′ st.

Spettacolo doveva essere e spettacolo è stato: in una partita dalle mille emozioni, termina 3-3 fra Fasano e Audace Cerignola. Proprio agli sgoccioli, agli ofantini sfugge la vittoria con un quantitativo di rammarico non indifferente visto che si erano ritrovati sull’1-3. Pazienza sceglie Allegrini e Manzo come coppia centrale di difesa, Giacomarro e Agnelli tornano in mediana, così come Achik nel tridente. Danucci nel 4-2-3-1 ritrova Bernardini dal 1′ e in avanti c’è Sosa. Il match è subito a spron battuto: al 6′ ripartenza di Achik, fermato al momento della conclusione da Gorzelewski. Al 10′ i padroni di casa passano in vantaggio: punizione tagliata di Corvino, Malcore di testa trasforma sfortunatamente la traiettoria in una parabola beffarda per Tricarico. Il portiere ospite con un colpo di reni alza sulla traversa un inzuccata di Sosa su cross di Calabria, il Cerignola perviene al pareggio al 25′. Traversone dalla sinistra, Suma è rivedibile nell’uscita e Giacomarro è lestissimo a mettere dentro. L’inerzia della gara cambia radicalmente: in contropiede alla mezzora Achik centra il palo con la difesa fasanese a liberare in corner; sugli sviluppi, Dorval pesca Malcore il quale con una splendida volée insacca per il quattordicesimo centro personale (32′). L’Audace diventa padrone del campo e schiaccia gli avversari nella propria metà campo, nel finale altre due limpide occasioni: Suma nega il gol ad Allegrini su invito di Achik, al 45′ Malcore arpiona il pallone in area e si gira, con la sfera un soffio larga dal palo lungo.

Anche il secondo tempo inizia sulla strada dell’intensità: Manzo in controbalzo non inquadra lo specchio, idem per Sosa che spara alto poco oltre i sedici metri. I ritmi poi si abbassano e il gioco si fa spezzettato e via via più teso, appena oltrepassata la metà di frazione però si riaccende la scintilla del confronto. Bellissima azione sulla corsia mancina fra Loiodice (subentrato a Mincica) e Dorval: il centro del terzino è raccolto dal fantasista a firmare il tris cerignolano (71′). Pochi minuti e i biancazzurri accorciano grazie a Capomaggio, il cui inserimento coglie impreparata la difesa sul calcio franco di Corvino. La staffilata di Giacomarro finisce di poco alta, all’80’ gran parata di Tricarico sull’ennesima punizione di Corvino. Il nervosismo serpeggia sempre più e a farne le spese è Dorval (ex fra l’altro della sfida), espulso dall’arbitro Pacella per un presento colpo proibito ai danni di un biancazzurro. La capolista prova a chiudere i conti, nuova manovra sull’out mancino, lo stanchissimo e assai generoso Achik calcia a lato non di molto. Vengono attribuiti sei minuti di recupero, all’interno dell’ultimo giro di lancette Corvino su palla inattiva e da posizione decentrata trova il modo di infilare il cuoio nel sette, per il 3-3 finale.

Fonte: lanotiziaweb.it

MdA