06 Giugno 2021 16:00 | Stadio Gino Salveti Serie D (girone G) | Giornata 32
| Primo tempo: 1-3
Risultato Finale
Commento partita

CASSINO (3-5-2): Del Giudice 01; Picascia, Miele 01 (46′ Giglio), Maini 03 (46′ Raucci 04); Tomassi 00, Darboe, Ricamato, Lombardo 03 (53′ Ginevrino 04), Di Giacomo 99; Cavaliere 00 (65′ Orlando 02), Vitiello (82′ Della Pietra). A disposizione: Gagliardo 03, Carcione, Bosfa 04, Mazzaroppi 03. Allenatore: Alessandro Grossi

NOLA (4-3-3): Fasan; Angeletti 02, Esposito P., Baratto, Pantano 00; Sannia A. (60′ Esposito G.), Acampora (77′ Vaccaro), Caliendo 01; Alvino, D’Angelo (71′ Rizzo), La Monica 01 (51′ Gassama 99). A disposizione: Torino 00, De Falco 03, Corbisiero 03, Sannia S. 01, Sellitti. Allenatore: Gaetano Fasano

ARBITRO: Andrea Valentini (sez. La Spezia). ASSISTENTI: Vincenzo Abbinante (sez. Bari), Mauro Antonio de Palma (sez. Molfetta)

RETI: 26′ La Monica (N), 27′ D’Angelo (N), 44′ Sannia A. (N), 45′ Lombardo (C), 73′ Giglio (C)

AMMONIZIONI: Vitiello (C), Esposito G. (N), Darboe (C)

ESPULSIONI: all’81’ Del Giudice per fallo di reazione (C)

CASSINO (FR) - Succede di tutto allo stadio Salveti di Cassino, dove il Nola strappa una vittoria fondamentale e continua la sua rincorsa alla permanenza in Serie D. La formazione di Geatano Fasano, alla terzultima giornata di campionato, ha risposto a quanto accadeva in contemporanea sui campi di Torre Annunziata e di Afragola, strappando al Cassino i tre punti con un 2-3 di furore, ma non poco sofferto. Questo successo permette ai bianconeri di non perdere il treno dell’Afragolese (vittoriosa di misura con la Nocerina), accorciando inoltre ad una sola lunghezza il gap dalla Torres (fermata 1-1 sul campo del Savoia).

FURORE NOLA IN VENTI MINUTI – I bianconeri spingono sull’acceleratore sin da subito, alla ricerca del colpo del vantaggio. L’occasione più pericolosa arriva all’8′ con il tiro da posizione decentrata di Alvino, che trova solo l’esterno della rete e dunque l’illusione ottica del gol.
Gli sforzi del Nola vengono, però, appagati al 26′ dal tocco a botta sicura di La Monica, bravo a sfruttare la sponda di D’Angelo in area piccola. Il Cassino si deconcentra e pochi secondi dopo subisce il raddoppio degli ospiti. L’uno-due campano viene firmato dallo stesso D’Angelo, sul cui tiro dalla distanza nulla può il giovane Del Giudice.
Sul doppio vantaggio abbassa leggermente i ritmi il Nola e la formazione di casa rischia di riaprire l’incontro, ma Vitiello sciupa clamorosamente le occasioni a disposizione, prima con un pallonetto debole a tu per tu con Fasan e poi con un tentativo di punta dall’area di rigore ottimamente respinto dal portiere di mister Fasano.
I due pericoli vissuti in pochi minuti risvegliano il furore del Nola, che al 44′ triplica il punteggio da calcio d’angolo. Sulla battuta in area di Alvino è Andrea Sannia a trovare la sfera di testa, spedendo con un’incornata la palla alle spalle di Del Giudice per la terza volta. C’è spazio, alla fine, anche per una risposta del Cassino, con la rete dalla distanza di Lombardo per l’1-3 momentaneo al Salveti.

GIGLIO ILLUDE SOLAMENTE IL CASSINO – La ripresa prende il via con ritmi più blandi rispetto alla prima gara, complice soprattutto un risultato apparentemente già archiviato da parte del Nola. Non manca un tentativo di riaprire l’incontro da parte del Cassino, ma la battaglia personale tra Vitiello e Fasan è vinta ancora una volta dall’estremo difensore ospite. L’attaccante di mister Grossi tenta, infatti, la conclusione dall’interno dell’area piccola, ma il portiere bianconero si distende con la gamba e salva tutto.
Le fiammate del Cassino lanciano un campanello dall’allarme alla squadra guidata da mister Fasano, che pochi minuti dopo sfiora addirittura la rete del poker. Sull’ottimo contropiede di Gassama la palla giunge ad Alvino, il cui dribbling secco va a buon fine ma non il tiro piazzato, con la traiettoria che si spegne di pochissimo a lato.
Al 73′ la partita sembra riaprirsi di colpo, con il Cassino che si porta sul parziale di 2-3. Subentrato ad inizio secondo tempo, è Giglio ad accorciare le distanze bucando nuovamente la retroguardia del Nola e ridando speranze alla compagine di casa.
Gli ultimi minuti di gara, però, vedono prevalere la foga e la cattiveria sul calcio giocato, come in occasione dell’ingenuo fallo di reazione di Del Giudice o dei vari contatti fallosi fischiati in continuazione. La sfida si spezzetta sempre di più, a vantaggio di un Nola che ha solamente dovuto gestire il finale di gara una volta conquistata la superiorità numerica. Fonte: campaniafootball.com

MdA