12 Dicembre 2021 14:30
Serie D (girone H) | Giornata 16
Primo tempo: 1-3
Casarano
2
2 : 6
Nola
6
Risultato Finale
Video Partita
Casarano-Nola 2-6
Commento partita

Casarano Calcio: Ianni, Signorelli (47′ Manca), Coronese, Meduri, Tordini (79′ Dellino), Sanchez, Atteo (65′ Tedesco), Montinaro, Dambros, Prinari, Avantaggiato (58′ Salim Ribeiro). A disposizione: Montoya, Greco, Patronelli, Maraschio, Freddo. Allenatore: Matias Calabuig.

Nola 1925: Torino, Togora (87′ Angeletti), Sicignano, Cassandro, D’Ascia, Donnarumma, Camara (54′ Ndiaye), Acampora, Ruggiero (82′ Napolitano), D’Angelo, Staiano. A disposizione: Morra, Idioma, Sagliano, Mocerino, Corbisiero, Cappa. Allenatore: Antonio De Stefano.

ARBITRO: Stefano Moretti di Como.

Marcatori: Ruggiero (N) al 14’ e 39’, Dambros (C) su rig. al 35’, Prinari (C) al 43’; D’Angelo (N) su rig. al 4’ e al 32’, Donnarumma  al 12’, Napolitano (N) al 40’ s.t

Note: ammoniti Signorelli, Coronese, Tordini e Dambros per il Casarano; ammoniti Torino, Togora, Sicignano, Acampora e Ndiaye per il Nola.

Primo tempo equilibrato e caratterizzato da quattro reti, due per parte. Primo acuto della gara che arriva al 9’ con Sanchez che su sviluppi d’angolo svetta più di tutti, sulla sfera indirizzata in rete si imbatte un avversario che nega la gioia del gol al numero 6 rossazzurro. Al primo affondo il Nola trova il gol del vantaggio, con una corta respinta di Coronese che viene raccolta e scaraventata in rete al volo da Ruggiero: 0-1 degli ospiti al 14’. Reazione dei padroni di casa immediata con Avantaggiato che strappa la sfera a Togora e dalla trequarti esplode un destro che costringe Torino a bloccare in due tempi.

Al 33’ involata verso l’area di Dambros che calcia, Torino non trattiene e Sicignano si rifugia in angolo. Al 34’ episodio chiave del match con un cross di Dambros non trattenuto dall’estremo difensore ospite, Prinari si avventa sulla sfera a porta sguarnita e viene atterrato da Sicignano conquistando un penalty: dagli undici metri Dambros ristabilisce la parità. In stato di grazia Ruggiero che al 39’ servito da rimessa laterale si accentra e dai trentacinque metri fa partire un bolide che si insacca in rete: gol della domenica e 1-2 per il Nola. Pochi secondi dopo ripartenza del Nola, Staiano da fuori calcia debole sprecando l’opportunità del tris. Al 43’ pari del Casarano: sponda di Dambros che imbuca Prinari il quale tutto solo, a tu per tu con Torino, non sbaglia e stabilisce il 2-2 al termine dei primi 45’.

Ad un primo tempo divertente ed equilibrato segue una ripresa da dimenticare per la formazione di casa. Il neoentrato Manca al 4’ trattiene la sfera in area favorendo il recupero di D’Angelo che viene poi atterrato in area piccola da Sanchez, procurandosi il secondo calcio di rigore della partita: lo stesso 9 dal dischetto non sbaglia segnando il 2-3. All’11’ il Nola continua a spingere, D’Angelo protegge palla in area e serve l’accorrente Donnarumma che tutto solo da sinistra con una staffilata mette a segno il poker dei campani.

Il Casarano tenta di accorciare al 15’, ma Montinaro con una spaccata all’altezza del secondo palo non trova lo specchio della porta. Al 19’ Riberio ci prova da fuori senza fortuna, poi al 28’ Manca trova in area Dambros che svetta più di tutti e impatta: palla alta di poco sopra il montante. I campani prendono le misure e non contenti al 32’ siglano il quinto gol di giornata: D’Angelo arriva a tu per tu con Iannì dopo aver superato tre avversari e fredda il portiere rossazzurro. Al 37’ Togora in area si divora il sesto gol, rimandato di soli centoventi secondi quando il neoentrato Napolitano servito sul secondo palo al volo conclude e trova il definitivo 6-2. Tedesco al 41’ tenta di salvare la faccia ai suoi ma l’interessante conclusione dal limite lambisce il palo. Fonte: lecceprima.it

MdA