05 Dicembre 2021 14:30 | Stadio "Giuseppe Capozza" Serie D (girone H) | Giornata 14
| Primo tempo: 0-1
Risultato Finale
Video Partita
Casarano-Molfetta 0-1
Commento partita

CASARANO: Iannì; Coronese, Rizzo, Sanchez, Tordini (dal 23’s.t.Tedesco); Avantaggiato (dall’11’s.t.Dellino), Atteo, Meduri, Ribeiro (dal 22’s.t.Montinaro); Santarcangelo (dal 21’s.t.Signorelli), Dambros. A disp.: Montoya, Greco, Patronelli, Maraschio, Freddo. All.: Calabuig

MOLFETTA: Viola; Boccadamo, De Gol, Lobjanidze; Panebianco, Dubaz, Traore, Fedel, Samiao (dal 24’s.t. Cappiello); Guadalupi (dal 38’s.t. Romio), Pozzebon. A disp.: Rollo, Pinto, Cianciaruso, Gjonaj, Sifanno, Nken Guy, Delemon. All.:Bartoli.

Arbitro: Vacca di Saronno

Marcatore: Cappiello al 34’s.t.

Ammoniti: Tedesco; Viola, Lobjanidze, Panebianco, Boccadamo e l’allenatore Bartoli;

CASARANO – Sconfitta per 0-1 nello scontro diretto in ottica salvezza per il Casarano che al “Giuseppe Capozza” perde di misura contro il Molfetta. Decisiva la rete del subentrato Giovanni Cappiello al 78’, che con la sua marcatura ha fatto risalire la china al sodalizio biancorosso al termine di un periodo di enormi difficoltà. Buio pesto nell’ambiente rossazzurro che non ha accolto bene l’ennesima sconfitta stagionale, a seguito della quale vede il Casarano retrocede in quattordicesima posizione con 15 punti all’attivo al termine della tredicesima giornata.

Primo tempo che si accende al 5’ con il primo acuto ospite: Fedel riceve dal limite e calcia, traiettoria rasoterra facile presa di Iannì. La risposta concreta dei padroni di casa arriva al 17’ con Avantaggiato che dal vertice destro dell’area conclude di un metro al lato della porta difesa da Viola. Meglio il Molfetta per lunghi tratti, ed al 20’ arriva una grande occasione per gli ospiti: sugli sviluppi di calcio d’angolo Panebianco a due passi dalla porta spara alto sopra la traversa. Poco dopo altra chance di marca biancorossa, con Traoré che dai trenta metri conclude alto sopra il montante. Al 27’ punizione per il Casarano, Meduri dai 25 metri va lontano dallo specchio della porta. Al 32’ altra grande chance per il Molfetta, Granado attiva Fedel che arriva a tu per tu con Iannì, quest’ultimo bravo a murare la forte botta del 22 biancorosso. Ultima occasione della prima frazione che si annovera al 37’, con Pozzebon che su calcio piazzato riceve in solitaria sul secondo palo dove crossa al posto di calciare.

Seconda frazione di gioco che si apre con una chance di marca ospite: Guadalupi raccoglie al limite e calcia di collo senza centrare lo specchio della porta. Al 62’ Boccadamo crossa al centro, traiettoria sporcata che si innalza e permette a Granado di tentare una semirovesciata che si spegne di poco al lato. Al 69’ arriva la prima grande occasione per il Casarano, con Meduri che dal limite fa partire un destro che costringe Viola a immolarsi con un vero e proprio miracolo. Spinge la formazione di casa che al 72’ su calcio piazzato vede Dambros in girata andare a rete, sulla traiettoria non interviene nessuno, nemmeno Tedesco che tutto solo sul secondo palo non riesce a trovare il tapin vincente.

Nel momento migliore dei padroni di casa, è però il Molfetta a passare in vantaggio: 78’, Cappiello sugli sviluppi di un calcio piazzato di testa insacca alle spalle di Iannì. All’85’ il Casarano va ad un passo dalla rete del pari: punizione di Montinaro dai venticinque metri che sembra insaccarsi in rete, le dita di Viola spingono la sfera verso la traversa. Altro miracolo dell’estremo difensore ospite all’87’ che si oppone su una girata al volo di Dambros. Al 96’ tentativo di rovesciata di Tedesco che non impensierisce Viola, poi sul ribaltamento di fronte Pozzebon serve Fedel in area che a tu per tu con Iannì si divora la rete del raddoppio. Fonte: lecceprima.it

MdA