07 Novembre 2021 14:30
Serie D (girone H) | Giornata 10
Primo tempo: 0-0
Casarano
0
0 : 0
Brindisi
0
Risultato Finale
Video Partita
Casarano-Brindisi 0-0
Commento partita

CASARANO (4-3-2-1): Iannì; Patronelli, Sanchez, Tordini, Rizzo; Meduri, Atteo, Di Biase (58’ Prinari); Coria, Santarcangelo (78’ Maraschio); Tedesco. A disp.: Montoya, Florio, Freddo, Manca, Greco, Filippi, De Stefano. All.: Matias Calabuig.

BRINDISI (4-3-3): Cervellera; Falivene (83’ Merito), Esposito, Moi, Spinelli; Galdean, Zappacosta (35’ Falsetta), Silvestro (70’ Badje); De Luca (87’ Rekik), Kordic (75’ Bubalo), Gaeta. A disp.: Manca, Sibilla, Romano, Laneve. All.: Nello Di Costanzo.

ARBITRO: Domenico Mallardi della sezione di Bari. ASSISTENTI: Francesco Tragni di Matera e Leandro Claps di Potenza.

NOTE: Cielo velato. Temperatura: 22 gradi. Ammoniti: 36’ Patronelli (C), 40’ Di Biase (C), 54’ Falivene (B), 87’ Moi (B), 90+4’ Merito (B). Espulsi: -. Recupero: 2’ pt, 4’ st. Al 6′ Galdean (B) calcia alto un rigore.

Un punto per parte che soddisfa parzialmente il Brindisi, ma che lascia con l’amaro in bocca il Casarano. Finisce a reti inviolate il derby tra rossoazzurri e biancoazzurri, con gli ospiti che sbagliano un rigore nei minuti iniziali della gara.

La prima occasione è di marca brindisina. Al 6’ la difesa del Casarano perde palla nella propria area, Kordic cerca di approfittarne, ma viene atterrato da Sanchez. Calcio di rigore. Si incarica di battere l’ex Galdean, che cerca il colpo sotto e colpisce la traversa. Pronta la reazione dei padroni di casa. Al 10’ Di Biase serve Tedesco in area, ma l’azione si conclude con un nulla di fatto. Al 14’ di nuovo Casarano. Tiro cross di Patronelli che sorvola di un soffio la traversa. Al 18’ disimpegno errato del Brindisi, la palla finisce a Tedesco che non inquadra la porta. Al 23’ Atteo tenta la soluzione dalla distanza, ma il tiro è debole e Cervellera blocca senza problemi. Nella seconda parte del primo tempo non succede nulla di importante. Il gioco si concentra soprattutto a centrocampo, lasciando gli estremi difensori inattivi.

Nella ripresa il copione non cambia. Gioco lento, con poche idee. Al 58’ Calabuig gioca la carta Prinari ed è proprio dai suoi piedi che parte una bella triangolazione con Coria che termina con il tiro di Tedesco murato dalla retroguardia brindisina. Al 77’ è Rizzo a provarci dalla distanza. Palla fuori misura. Due minuti dopo, sul fronte opposto, è Galdean a cercare di sorprendere Iannì dalla distanza. Ma l’estremo difensore di casa blocca in scioltezza. Succede veramente poco. Pochi spunti e poco gioco. La gara si trascina lenta verso la conclusione che giunge dopo 4’ di recupero. Fonte: salentosport.net

MdA