11 Aprile 2021 14:00
Serie D (girone G) | Giornata 25
Primo tempo: 0-1
Carbonia
1
1 : 1
Cassino
1
Risultato Finale
Commento partita

CARBONIA: Manis, Mastino, Cestaro, Bagaglini (16′ pt Berman), Piredda, Stivaletta (29′ st Agostinelli), Palombi, Cappai, Salvaterra (1′ st Fredich), Isaia (14′ st Serra), Cannas (1′ st Russu). A disp. Bigotti, Pischedda, Costa, Moro. All. Marco Mariotti

CASSINO: Della Pietra, Sicuro (15′ st Tribelli), Carcione, Ricamato, Giglio (33' st Colacicco), Vitiello, Raucci, Tomassi, Di Giacomo, Darboe, Cocorocchio. A disp. Del Giudice, Gagliardo, Lombardo, Maini, Ginevrino. All. Alessandro Grossi

ARBITRO: Filippo Okret di Gradisca d’Isonzo

RETI: 40' pt Giglio, 29' st Cestaro

NOTE: Ammoniti: Fredrich, Cappai, Carcione. Recupero: 2' + 3'.

Pareggio casalingo per il Carbonia che rischia grosso di fronte ad un Cassino concreto, spigliato e capace di andare in vantaggio a 5' dall'intervallo con Giglio. A 15' dal termine Cestaro inventa una parabola diabolica sul cross dalla trequarti trovando il pareggio. La squadra di Mariotti tenta nel finale di vincere la gara ma rischia al 90' e viene salvata dalla parata di Manis, decisivo anche in precedenza su un retropassaggio corto di Cestaro. Un punto che serve ai sulcitani a mantenere il sesto posto in solitaria.

La gara. Avvio subito vivace e occasione per il Carbonia già dopo 5', punizione dalla trequarti sinistra di Stivaletta a cercare in area Cestaro, rinvia corto la difesa laziale e la palla finisce sui piedi di Cannas, che calcia di prima intenzione verso l’angolino basso alla destra di Della Pietra ma Carcione si oppone col corpo e nega il vantaggio alla giovane punta dei sulcitani. Il Cassino non è da meno e, nel giro di tre minuti, porta due pericoli dalle parti di Manis: al 9' Ricamato prolunga per Vitiello che non riesce a toccare con forza sull'uscita di Manis che blocca; al 12′ lo stesso attaccante servito in verticale anticipa il portiere di casa con un tocco di punta ma la palla va oltre la traversa. La squadra di casa perde un pezzo importante dopo 15' di gara, in seguito ad uno scontro con Vitiello deve lasciare il campo Bagaglini sostituito da Berman. Il Carbonia manovra bene, al 21' Piredda si libera al limite della marcatura di Sicuro e calcia col sinistro a pelo d'erba, palla deviata e di poco a lato alla sinistra di Della Pietra. Sugli sviluppi dell'angolo ancora il numero dieci protagonista con un destro al volo alto sulla traversa. Al 24' Raucci si avventa su una palla al limite dell'area e calcia col destro ma Manis è in posizione e blocca. Superata la mezzora si rivede il Carbonia con l'incursione di Mastino a sinistra e il cross basso sul quale interviene Carcione in angolo, sugli sviluppi del quale Cannas tenta la giocata in acrobazia ma senza centrare lo specchio di porta. La gara si sblocca al 40', Isaia colpisce di testa verso Di Giacomo che, da sinistra, mette in area una palla insidiosa toccata di prima intenzione da Vitiello, la palla sbatte sul palo probabilmente toccata anche da Manis ma Giglio è lì per il facile tap-in.

Nella ripresa il Carbonia si presenta con Russu e Fredrich in campo. Al 3' sul cross di Mastino respinto dalla difesa, palla controllata da Palombi che si fa largo in area con due dribbling e poi calcia in diagonale ma Della Pietra fa buona guardia. All'8' Vitiello non controlla una palla davanti a Manis e i sulcitani tirano un sospiro di sollievo. Poco dopo Fredrich smorza un tiro di Tomassi che si era portato fin dalle parti di Manis. Il Carbonia fatica a trovare spazi, prima Cappai e poi Fredrich non trovano la coordinazione migliore per la battuta a rete. Al 26' grosso rischio dei sulcitani col retropassaggio corto di Cestaro sul quale si avventa come un falco Vitiello che apre il piatto per piazzarla all'angolino ma Manis salva respingendo col piede. Mariotti fa entrare Agostinelli al 29' mentre Fredrich batte un fallo laterale su Cestaro, il difensore scodella in area una palla maligna con una traiettoria beffarda che supera Della Pietra. Pareggio un po' fortunoso ma si tratta del settimo centro del centrale scuola Bologna. Al 38' ancora Cestaro sfiora la doppietta personale girando di testa, in torsione, poco sopra la traversa la palla crossata da destra da Mastino. Al 41' destro a giro di Agostinelli, palla a fil di traversa. Il Carbonia vuole il sorpasso ma rischia il ko, al 45' Vitiello allarga per Tribelli, cross basso per lo stesso attaccante che impatta col destro ma Manis salva ancora bloccando a terra. Fonte: sardegna.diariosportivo.it

MdA