26 Settembre 2021 15:00 | Stadio "Franco Fanuzzi" Serie D (girone H) | Giornata 2
| Primo tempo: 1-1
Risultato Finale
Video Partita
Brindisi-Bitonto 1-3 (by Telesveva)
Commento partita

BRINDISI: Cervellera; Capuozzo A., Spinelli (C), Alfano, Falivene; De Luca (40’ st Di Giulio), Vignes (29’ st Sterpone), Gaeta (21’ st Esposito); Badje, Serafino (24’ st Pisanello), Garofalo (12’ st Rekik). A disp.: Giappone, Di Pasquale, Capuozzo E., Armenia. All. Chianese

BITONTO: Carotenuto; Colella S., Petta (16’ st Colella D.), Lanzolla, Radicchio; Biason (35’ st Taurino), Manzo, Guadalupi (16’ st Santoro); Palumbo, Lattanzio (C) (42’ st Montinaro), D’Anna (29’ st D’Ancora). A disp.: Lonoce, Mariani, Colaci, Rimoli. All. De Luca

Arbitro: Frosi (Treviglio). Assistenti: Fedele (Lecce) e Schirinzi (Casarano).

Reti: 4’ Badje (Br), 11’ Guadalupi (Bi), 71’ D’Anna (Bi), 99’ Montinaro (Bi)

NOTE. Espulso Cervellera (Br) al 52’ st per fallo da ultimo uomo. Ammoniti: Capuozzo A. (Br); Biason, Petta, Manzo (Bi). Recuperi: 2' pt – 8' st.

Buona la prima? No, la seconda sì, però. Il pareggio interno contro il Rotonda aveva lasciato decisamente l’amaro in bocca e avrebbe potuto anche condizionare i neroverdi in occasione della prima trasferta stagionale. Invece, su un terreno di gioco ostico (in tutti i sensi) come quello del Brindisi, i leoncelli di Claudio De Luca vincono anche senza dare spettacolo, con cinismo, personalità, da gruppo solido. Tre punti pesanti firmati dal brindisino Guadalupi, D’Anna e da Montinaro al decimo minuto di recupero.

La cronaca del match.
Mister De Luca, fresco ex al “Fanuzzi” così come Palumbo, D’Ancora, Montinaro e Guadalupi, cambia pochissimo rispetto al debutto di Campionato contro il Rotonda (D’Anna per Taurino), ma tanto rispetto alla partita di mercoledì: torna Carotenuto in porta, dopo la convincente prestazione in Coppa di Lonoce; Silvio Colella, Petta, Lanzolla e Radicchio a comporre la linea di difesa. Biason-Manzo-Guadalupi in mezzo al campo e tridente offensivo formato da Palumbo, Lattanzio e D’Anna. Indisponibili, tra gli altri, Genchi e Triarico, recuperato invece Santoro (panchina).

Mauro Chianese schiera in pratica una compagine Under-21, al cospetto di una delle squadre più accreditate ai nastri di partenza, in questo ipercompetitivo girone H di Serie D: Cervellera (2004) tra i pali, Capuozzo, Spinelli, Alfano e Falivene in difesa; De Luca, Vignes e Gaeta i tre di centrocampo, mentre davanti a pungere ci sono Badje, Serafino e Garofalo. Nove under, un ’98 e ’99 dal primo minuto per il trainer biancazzurro. Se non è record assoluto per la categoria, poco ci manca…

Avvio di partita scoppiettante al “Fanuzzi”, infatti, quando il cronometro segna il minuto 11 il risultato è già sull’uno a uno. Al vantaggio brindisino siglato al 4’ da Badje, sugli sviluppi del primo corner della partita (ancora una volta difesa neroverde tutt’altro che impeccabile sulle palle inattive…), risponde Guadalupi. L’azione che porta il Bitonto sul pari immediato alla sua prima reale azione offensiva del pomeriggio è molto bella: avanzata di gran classe nella trequarti avversaria di Biason, nella sua zona di competenza, vale a dire il centro-destra, dribbling secco e cross lungo sul secondo palo; la sponda volante di Palumbo è un cioccolatino da scartare per un uomo di classe come Guadalupi che, di prima intenzione, batte a rete col destro. 1-1 firmato da un brindisino.
All’iniziale fase emozionante di contesa, seguono circa 25 minuti di gioco maschio, cartellini gialli (due), senza conclusioni nello specchio e con decisivi offside sbandierati ambo le parti.
37’: ci prova Badje, dopo azione ubriacante innescata da un appoggio errato di Radicchio. Carotenuto inchioda il cuoio al suolo. Centoventi secondi più tardi, Palumbo sparacchia alto di destro da buona posizione, ben lanciato dalle retrovie.
Al primo dei due di recupero accordati dal direttore di gara, De Luca calcia malissimo da fuori area. Il suo esterno collo termina addirittura in zona bandierina d’angolo.

La ripresa si apre con il solito brivido da calcio piazzato in area Bitonto (ora schierato con il 4-2-3-1). Il centrale difensivo e capitano Spinelli su corner quasi non fulmina Carotenuto con un’incursione degna del miglior Gigi Riva. Palla a lato. Gli rispondono Radicchio, con una bella incursione sulla sinistra conclusa calciando malamente, e Lattanzio, che si allunga di quel tanto la sfera a tu-per-tu con Cervellera da non riuscire a perforare il diciassettenne n.1 di casa.
Tra il nono e il decimo, due grandi occasioni sprecate da Lattanzio davanti a Cervellera e da Guadalupi sulla respinta dell’estremo difensore brindisino.
26’: il Leoncello la ribalta! Corner telecomandato di Biason, Lanzolla la buca a due passi da Cervellera, ma ci pensa D’Anna appostato sul secondo palo a spingere la palla in rete. 1-2.
Il Brindisi si riversa in avanti, l’arbitro assegna ben otto di recupero, tuttavia è Santoro ad avere sul sinistro il match point: diagonale a lato di poco con Cervellera fuori causa. Portiere locale che viene espulso per fallo da ultimo uomo su Taurino lanciato a rete. Tra i pali ci va Esposito che nulla può sulla punizione al decimo minuto di recupero calciata magistralmente dal neoentrato Montinaro.

Finisce 3-1 per i neroverdi di De Luca, che continuano a non esaltare a livello di ma che con quattro punti in saccoccia si ritrovano momentaneamente primi in coabitazione. Domenica terzo impegno di Campionato, in casa contro il Sorrento.

Fonte: usbitontocalcio.it

MdA