31 Ottobre 2021 14:30
Primo tempo: 1-7
Bitonto
2
2 : 1
Team Altamura
1
Risultato Finale
Video Partita
Bitonto-T. Altamura 2-1
Commento partita

BITONTO: Lonoce; Colella S., Lanzolla, Colella D. (10’ st Petta), Colaci; Biason (40’ st Montinaro), Guadalupi (10’ st Taurino); Rimoli (10’ st Mariani), Lattanzio (C) (42’ Genchi), D’Anna; Santoro. A disp.: Martellone, D’Ancora, Radicchio, Guarnaccia. All. De Luca

TEAM ALTAMURA: Giuliani; Sales, Errico, Mattera, De Vivo; Clemente, Baradji, Zerbo (22’ st Ziello); Molinaro, Tedesco (C), Massari (32’ st Cancelliere). A disp.: Spina, Caruso, Monaco, Lucchese, Lorenzo, Dayawa, Sparapano. All. Pezzella

Arbitro: Mihalache (Terni). Assistenti: Rinaldi (Policoro) e Martinelli (Potenza).

Reti: 19’ pt Tedesco, 26’ pt Lattanzio, 47’ st Colella S.

NOTE. Ammoniti: Colella D., D’Anna (B); Giuliani (TA). Espulso Sales per doppia ammonizione al 5’ del secondo tempo. Minuti di recupero: 1 pt – 5 st.

Dopo appena diciassette secondi, piedecaldo Santoro quasi non buca già la porta avversaria per la settima partita di fila (e sempre al primo tempo). Pregevole la costruzione veloce dell’azione con il suggerimento di D’Anna dalla sinistra e la sponda intelligente del solito, utilissimo capitan Lattanzio.
Due minuti più tardi, il bomber di San Giovanni Rotondo si mette in proprio e ci riprova, stavolta da fuori area: destro centrale, para facile Giuliani.
Rispondono Zerbo, di sinistro, e Baradji, di destro, ma la due conclusioni sono decisamente sbilenche.
8’: cross mancino sbagliato di netto dal n.11 neroverde D’Anna che diventa un tiro insidioso sorvolante di poco il montante. D’altronde, anche il famoso “Negroni sbagliato” riesce a deliziare tanti palati, quindi perché evidenziare troppo certi particolari…?
15’: sempre e fortemente Santoro. Il suo mancino potente da fuori area termina lontano dalla porta altamurana.
19’: fulmine biancorosso a ciel (neroverde) sereno. Colaci non è impeccabile su Molinaro, assistenza al centro per l’altamurano D.O.C. e capitano di truppa Tedesco che, ben appostato tra il dischetto di rigore e il secondo palo, perfora facile Lonoce. 0-1.
26’: Lattanzio trasforma in due tempi un penalty che lo sgusciante D’Anna s’era procurato poco prima con maestria e furbizia, su imbeccata dello stesso attaccante andriese del Bitonto. Giuliani è bravo ad intuire il tentativo di trasformazione del suo avversario, ma è comunque 1-1 da capitano a capitano e “Città degli Ulivi” in festa (Popolo del Leoncello di nuovo numeroso e rumoroso, finalmente!).
28’: Santoro-Guadalupi-palla a lato. Dall’altra sponda, per due volte Baradji prova a spaventare Lonoce.
Tentativo volante di Santoro a due passi da Giuliani: pallone nei campi incolti alle spalle della porta difesa dal portiere ospite.
Appena concesso l’unico minuto di recupero della prima frazione di gioco, Lattanzio va vicinissimo al raddoppio: assist illuminante di D’Anna che mette Riki a tu-per-tu con il 2001 Giuliani, strepitoso in uscita nel murare ad una mano il n.19 di casa.
L’arbitro manda tutti negli spogliatoi sul risultato di 1-1.

Secondo tempo.
La ripresa si apre con l’episodio che forse incanalerà, a lungo andare, l’incontro verso il lido neroverde. Doppia ammonizione per reciproche scorrettezze comminata a D’Anna e Sales, ma quest’ultimo (ingenuo nell’occasione) era già gravato dal giallo rimediato nel primo tempo. Rosso inevitabile e Team Altamura in dieci.
De Luca si gioca il tutto-per-tutto con un triplo cambio chiaramente finalizzato a condurre in porto l’intera posta in palio: fuori l’ammonito Danilo Colella, Guadalupi e un impalpabile Rimoli, dentro Petta, Mariani e Taurino. Bitonto con il 4-2-4.
14’: Zerbo, da distanza siderale, quasi non sorprende Lonoce fuori dai pali con una parabola malefica degna del clima halloweeniano diffuso nell’aere.
26’: piazzato di Biason, sponda di Lanzolla e girata mancina imprecisa di Lattanzio.
Un po’ a sorpresa, la verve bitontina si spegne di qui alle porte del novantesimo, quando il neoentrato Genchi si fa respingere una gran bella botta mancina dall’ottimo Giuliani.
Pareggio finale? Ma no, ci pensa Silvio Colella a mandare in estasi il “Città degli Ulivi” e momentaneamente a +6 in classifica, sulle inseguitrici Lavello e Nocerina (quest’ultima con un match da recuperare, mercoledì contro i corregionali della Casertana), la sua squadra. Imbattuta in stagione e alla sesta vittoria di fila in Campionato, doveroso ricordarlo. Formidabile il potente diagonale terra-aria del n.2 locale su assist dell’ottimo D’Anna di giornata. Tiro da 3 quasi sulla sirena e primato blindato. Fonte: usbitontocalcio.it

MdA