30 Marzo 2022 19:00
Serie D (girone H) | Giornata 30
Primo tempo: 0-0
Bisceglie
1
1 : 1
Bitonto
1
Risultato Finale
Commento partita

BISCEGLIE (3-5-2): Martorel; Urquiza, Marino (C) (31’ Coletti), Ligorio; Rubino, Liso (72' Barletta), Bottari, Ferrante (61' Crisci), Farinola (94' D’Angelo); Izco, Acosta. A disp.: Zinfollino, Cozza, Divittorio, Tuttisanti, Camporeale. All.: Rufini

BITONTO (3-4-3): Cannizzaro; Lacassia (67' Riccardi), Lanzolla, Colella; Palumbo (55' Stasi), Manzo, Addae, Piarulli; D’Anna (59' Iadaresta), Lattanzio (C) (77' Taurino), Santoro. A disp.: Lonoce, Figliola, Biason, Mariani, Guarnaccia. All.: Potenza

ARBITRO: Davide Gandino della sezione di Alessandria (1° assistente: Ferdinando Savino della sezione di Napoli; 2° assistente: Luca Chianese della sezione di Napoli)

MARCATORI: 62' Crisci (Bis), 89' Addae (Bit)

NOTE. Ammoniti: Palumbo, Riccardi (Bit); Recuperi: 2' pt, 5' st.

Alessandro Potenza cambia due pedine sul suo scacchiere, rispetto all’amara sfida casalinga di tre giorni prima, contro il Gravina. Bitonto con il 3-4-3: Cannizzaro in luogo di Figliola, in porta, confermato invece il terzetto difensivo Lacassia-Lanzolla-Colella. A centrocampo, da destra verso sinistra, Palumbo, Manzo, Addae e Piarulli (gli stessi dello scorso match). Tridente offensivo composto dagli “intercambiabili” Santoro, Lattanzio e D’Anna; quest’ultimo prende virtualmente il posto di Riccardi, il 2003 che tanto bene ha fatto domenica contro i gialloblu murgiani.

Nerazzurri stellati assetati di punti-salvezza, con le fiamme dei bassifondi della classifica a tallonarli senza tregua. Mister Rufini schiera dall’inizio (modulo 3-5-2 a dir poco prudente…): Martorel tra i pali, Urquiza, Marino e Ligorio davanti a lui; Rubino e Farinola “quinti”, con Liso, Bottari e Ferrante in mezzo. Gli argentini Izco-Acosta a minacciare Cannizzaro in prima linea.

A parte il bel colpo di testa di Lattanzio al 44’, su perfetta sciabolata tesa del concittadino Piarulli (Martorel in angolo), le annotazioni più rilevanti del primo tempo sono l’ammonizione comminata al bitontino Palumbo, quasi agli albori del segmento di gioco e l’uscita dal campo per infortunio del capitano biscegliese Marino. Dentro l’esperto e quotato classe ’84 Coletti.
Squadre negli spogliatoi dopo 45+2 minuti di contesa piovosi e avarissimi di emozioni.

Secondo tempo.
Minuto 1 e Bitonto subito pericoloso. Santoro dal fondo sul primo palo, raid dell’ex Lattanzio ma l’estremo difensore under di casa, Martorel, è attento e mura.
Timido tentativo di Ferrante verso la porta di Cannizzaro: destro blando e largo. C’è anche il Bisceglie in attacco…
Nemmeno un giro di lancette in campo e il 2002 Crisci porta in vantaggio il Bisceglie, con una bella volée da fuori area su palla sputata corta dopo corner apparentemente innocuo. Cannizzaro coperto da una selva di gambe e rasoiata vincente per l’1-0 biscegliese.
Potenza “passa” a Riccardi (per Lacassia) e al 4-2-3-1 tanto caro al suo predecessore neroverde Claudio De Luca: Stasi, Lanzolla, Colella e Piarulli a comporre la nuova linea difensiva a quattro; Manzo-Addae mediani alle spalle di Riccardi, Lattanzio e Santoro. Iadaresta pivot.
29’: proprio lui, Iadaresta, accademico nel cuore dell’area di casa. Controllo e girata rasoterra di destra, Martorel respinge in tuffo.
35’: Riccardi – il leoncello più attivo del momento, per distacco – al volo dalla media distanza. Martorel blocca facile facile. Poco dopo, Addae di testa senza spaventare nessuno.
44’: Addae s’avventa sulla spizzata di Santoro e perfora Martorel. 1-1.
Al quarto dei cinque minuti di recupero, Izco fa correre un brivido ai bitontini, ma non succede più nulla e la “pareggite” continua a vessare il Bitonto targato Potenza, ormai fuori dai giochi promozione-diretta, con otto giornate ancora da disputare e l’Audace Cerignola ora a +10…

Fonte: usbitontocalcio.it

MdA