02 Ottobre 2021 18:00 | Stadio "Domenico Monterisi" Serie D (girone H) | Giornata 3
| Primo tempo: 2-0
Risultato Finale
Video Partita
Cerignola-Nola 6-0
Commento partita

Audace Cerignola (4-2-3-1): Brescia, Vitiello, Sirri, Manzo, Dorval (76′ Russo), Maltese, Agnelli (68′ Muscatiello), Achik (61′ Tascone), Mincica, Loiodice (68′ Bollino), Malcore (79′ Palazzo). A disposizione: Fares, Silletti, Botta, Basile. Allenatore: Michele Pazienza.

Nola (4-2-3-1): Cappa, Angeletti (85′ Canfora), D’Orsi, Donnarumma, De Siena (65′ Lambiase), Caliendo (46′ Acampora), Ruggiero (65′ Cardone), D’Angelo, Padulano, Corbisiero (65′ Boggia), Figliolia. A disposizione: Torino, Fusco, Salazaro, Idioma. Allenatore: Alfonso De Lucia.

Reti: 3′ e 20′ Loiodice, 60′ Sirri, 75′ Malcore (rig.), 81′ Mincica, 83′ Palazzo.

Ammoniti: Loiodice, Achik, Agnelli, Malcore (AC); De Siena, D’Angelo, Cappa (N). Espulso: D’Angelo (N) al 56′ per doppia ammonizione.

Angoli: 7-3. Fuorigioco: 3-0. Recuperi: 1′ pt, 3′ st.

Gol, spettacolo e applausi a scena aperta: il Cerignola strapazza 6-0 il malcapitato Nola al “Monterisi”, regalandosi un pomeriggio perfetto nel calore del suo pubblico. Dopo il pareggio di Molfetta, gli ofantini ottengono il secondo successo stagionale e si portano a quota 7 in classifica. Pazienza ne cambia quattro rispetto al precedente impegno: in difesa torna Dorval a sinistra e c’è il debutto di Sirri, Agnelli fa coppia in mediana con Maltese, Mincica di nuovo nella batteria di trequartisti alle spalle di Malcore. Anche De Lucia schiera i campani con il 4-2-3-1, adattando Donnarumma a difensore centrale e con Figliolia riferimento avanzato. I padroni di casa sbloccano immediatamente: al 3′ un possesso recuperato manda la sfera a Malcore che accomoda per Loiodice, il cui destro di prima intenzione finisce dritto all’angolino basso. Costante la pressione gialloblu, gli ospiti non riescono a venir fuori dalla propria metà campo: un pallone vagante è calciato da Agnelli fuori area, Cappa disinnesca in due tempi. Altre due occasioni nel giro di un minuto (9′ e 10′) per la banda Pazienza: Malcore impegna severamente in angolo Cappa, non ha miglior sorte Achik con la soluzione a giro. L’Audace ragiona e cerca di non buttare mai via il cuoio, recuperandolo quasi sistematicamente agli avversari e rendendosi pericolosissimo con le verticalizzazioni: da una di queste e su lancio di Agnelli, il lob di Loiodice termina alto (17′). E’ showtime al minuto 20: lancio di Vitiello a tagliare il campo, Malcore avanza e con un tacco delizioso assiste Loiodice, destro in buca d’angolo che bacia il palo interno ed è raddoppio con doppietta per il numero dieci. Pressing famelico del Cerignola, Agnelli per Malcore, Cappa tiene a galla per il momento i suoi. Il Nola si fa vedere al 28′, quando un cross dalla sinistra di De Siena trova l’avvitamento di D’Angelo e il facile intervento di Brescia. In chiusura di frazione è sempre Malcore-Loiodice: il fantasista cerca la tripletta, Cappa si supera e concede solo il tiro dalla bandierina; al 43′ Mincica in campo aperto per Loiodice e imbeccata a Malcore che sbatte nuovamente sul numero uno bianconero. Lieve brivido poco prima dell’intervallo, Brescia è imperfetto sulla punizione di Padulano, ne nasce una mischia che non cambia la sostanza di un primo tempo in cui i locali potevano arrotondare il bottino.

In avvio di ripresa, i bruniani hanno la chance per riaprire l’incontro: da angolo Corbisiero trova Maltese ad immolarsi sulla sua conclusione. Per i ragazzi di De Lucia la missione si fa ancora più critica al 56′: D’Angelo carica ingenuamente in mediana Loiodice, secondo giallo e doccia anticipata. Allo scoccare dell’ora di gioco, il Cerignola fa tris: Loiodice si trasforma in uomo assist, pennellando sulla testa di Sirri che bagna l’esordio con la gioia del gol. C’è una sola squadra in campo: Mincica scheggia la traversa sugli sviluppi di un corner (66′), poi arriva anche il momento della prima apparizione di Bollino in luogo dell’applauditissimo Loiodice. Il subentrato Tascone pesca Mincica, atterrato da Cappa in uscita (74′): è rigore che Malcore trasforma iscrivendosi al tabellino marcatori. L’Audace così dilaga: Palazzo (in campo proprio per Malcore) prima ispira la cinquina firmata da Mincica (81′), poi deposita in rete da pochi passi su mancato alleggerimento dei napoletani (83′) chiudendo di fatto la cronaca del match.

Deciso, determinato, con un potenziale offensivo di primissimo ordine: Pazienza non può che ritenersi soddisfatto di un Cerignola travolgente e vittorioso su un Nola tramortito dalla qualità dei gialloblu. All’orizzonte c’è però subito una nuova sfida, mercoledì in infrasettimanale si va a Casarano per la quarta giornata: Loiodice e compagni lanciano già la sfida alle contendenti al vertice.

Fonte: lanotiziaweb.it

MdA