28 Settembre 2022 15:00
Primo tempo: 1-0
Afragolese
3
3 : 0
Martina
0
Risultato Finale
Commento partita

AFRAGOLESE – Provitolo, Cordato, Virgilio (78′ Mancino), Mansi, Aracri (78′ Murolo), Esposito, Longo (86′ Esempio), Caso Naturale (55′ Volpicelli), Percuoco, Forte, Da Dalt (70′ Picascia). Allenatore: Bitetto.

MARTINA – Suma, Cappellari, Nikolli, Mangialardi, Diaz Augusto (72′ Perrini), Ancora (63′ Cerutti), Salvi (63′ Lopez), Pinto, Aprile (72′ Petitti), Suhs, Sebastianelli (46′ Forcillo). Allenatore: Pizzulli.

Arbitro: Loris Garzano di Rossano. Assistenti: Giuseppe Fanara di Cosenza e Fabrizio Cozza di Paola.

Marcatori: 18′, 63′ e 83′ Longo.

NOTE. Ammoniti: Nikolli (M), Ancora (M), Cerutti (M), Petitti (M).

Sta definitivamente prendendo il volo l’Afragolese di Leonardo Bitetto, che in poche settimane ha già trasmesso principi di gioco propositivi e ben assorbiti dalla squadra. Il successo raccolto quest’oggi all’Ugo Gobbato di Pomigliano è stato netto e insindacabile, un 3-0 al Martina che non ha lasciato spazio all’interpretazione. Scatenato Fabio Longo, autore di una tripletta e già instradato verso la vetta della classifica cannonieri del Girone H di Serie D. Una partita che l’Afragolese ha giocato in maniera diretta, verticale e dominante. I pugliesi hanno nettamente sofferto gli attacchi alla profondità e l’occupazione degli spazi dei campani, che non hanno alzato il piede dall’acceleratore se non in occasione del fallo da rigore di Cordato, graziato dall’errore dal dischetto di Diaz, centravanti del Martina oggi mai incisivo. Delle tre reti realizzate da Longo, la terza è stata decisamente la più scintillante, dato che è arrivata con un mancino di rara bellezza da posizione defilata. Grazie a tale vittoria, l’Afragolese giunge a sette punti. Da segnalare lo spiacevole incidente accorso a un tifoso, caduto dagli spalti nel corso dell’esultanza per il primo gol dell’Afragolese. Attimi di grande paura per i supporters rossoblu, sconvolti dalla dinamica dell’incidente. Il tifoso è stato portato in ospedale ma è da sottolineare come fosse cosciente, scongiuriamo dunque ipotesi peggiori.

Fonte: ilcorrieredelpallone.it

MdA