30 Maggio 2021 15:00 | Stadio Vanni Sanna Serie D (girone G) | Giornata 31
| Primo tempo: 0-0
Risultato Finale
Commento partita

TORRES: Frasca, Melli, Bilea (5' st Mastromarino), Vavassori, R. Pinna, Fadda, Alvarez, La Vigna (41' st Likaxhiu), Mascia (32' st S. Pinna), Origlio (36' st Ponsat), Cristaldi (30' st Tedesco). A disp. Doumbouya, Schiaroli, Rutjens, Battista. All. Mauro Giorico.

CASSINO: Della Pietra, Picascia (5' st Orlando), Ricamato, Vitiello, Miele (22' st Gagliardo), Raucci, Lombardo (18' st Cavaliere), Bosfa (18' st Ginevrino), Di Giacomo, Maini, Darboe. A disp. Del Giudice. All. Grossi.

ARBITRO: Giuseppe Sassano di Padova

RETI: 22' st Mascia, 25' st Cristaldi (rig), 42' st Vitiello

NOTE: Ammoniti: Bilea, Orlando, Gagliardo. Recupero: 2' + 5'.

La Torres fa riemergere la testa fuori dalla zona retrocessione con la seconda vittoria per 2-1 casalinga dell'era Giorico. Contro il Cassino ci hanno pensato Mascia, in gol dopo oltre tre mesi, e Cristaldi su calcio di rigore, nel finale la rete di Vitiello non impedisce ai rossoblù di agguantare i tre punti e staccare il Nola, battuto dal Latte Dolce, e l'Afragolese, fermata sul pari dal Carbonia. Un allungo nel momento topico della stagione che potrebbe risultare decisivo ai fini della salvezza.

La gara. Cassino già salvo e in campo con sei fuoriquota a legittimare la netta vittoria nella classifica dei "giovani D valore" che porterà 25mila euro nelle casse dei laziali. La Torres domina la prima frazione, che si apre al 4' col quasi gol di Melli. La Vigna vede il taglio del capitano dentro l'area e lo serve con precisione, tocco di punta ad anticipare l'uscita del portiere ma la palla finisce sul fondo. Al 12' Melli, da destra, mette al centro un cross al bacio per il colpo di testa di Cristaldi a pochi passi da Della Pietra ma la sfera finisce a fil di palo. A metà tempo ci prova Riccardo Pinna che, nel giro di 1', colpisce di testa due volte, su angoli battuti entrambi alla perfezione da Alvarez, non trovando però lo specchio di porta. Al 28' stupenda punizione di Alvarez ma altrettanto bella è la risposta in volo di Della Pietra che toglie la palla indirizzata all'incrocio dei pali. Sul susseguente corner ci pensa Ricamato ad anticipare due rossoblù pronti al tap-in. Il duello tra Alvarez e Della Pietra si ripete al 41', il potente sinistro dello spagnolo dai 25 metri è messo in angolo dall'attento Della Pietra. Dalla bandierina la palla finisce sui piedi di Melli che pesca in area Mascia il cui colpo di testa è di poco alto sulla traversa. Prima del fischio di metà tempo la Torres reclama un calcio di rigore per il tocco di mano di Miele sul cross da destra di Melli, ma né arbitro e né primo assistente intervengono.

Nella ripresa il tema non cambia. Sempre con la Torres alla ricerca del gol del vantaggio. Al 4' continua il duello tra Alvarez e Della Pietra, sulla punizione mancina dal limite il portiere si distende e respinge, arriva Mascia che manda sull'esterno della rete. Primi cambi dalle due panchine: Grossi toglie Picascia per Orlando e in campo ci sono sette fuoriquota; Giorico sostituisce il già ammonito Bilea con Mastromarino. Frasca è attento e in due circostanze esce dall'area per evitare l'arrivo di Vitiello. Al 15' Cristaldi va a chiudere il cross basso di Fadda ma Darboe interviene e sventa la minaccia quasi appostato sulla linea di porta. Al 22', però, la Torres riesce a sfondare: azione a sinistra tra Fadda e Riccardo Pinna, cross in area con palla che rimbalza e viene toccata di testa da Mascia quel tanto che basta per evitare l'intervento di Della Pietra (nella foto Torres Sassari/Alessandro Sanna). Passano tre minuti e arriva il raddoppio: La Vigna vede il rimorchio a destra di Mastromarino e lo serve sulla corsa, l'ex Lanusei entra in area e va giù sull'intervento di Gagliardo. Rigore inevitabile che Cristaldi trasforma spiazzando Della Pietra. Il duplice vantaggio fa rallentare la Torres che rischia su due tentativi di Vitiello, la punta ci riesce al terzo quando sfonda per via centrali e insacca a porta vuota dopo aver vinto il rimpallo su Frasca. Un gol che non mette in pericolo la vittoria dei rossoblù e lo scatto verso la salvezza anche grazie al colpo di coda del Latte Dolce a Nola..

Fonte: sardegna.diariosportivo.it

MdA