04 Ottobre 2020 15:00 | Stadio Vanni Sanna Serie D (girone G) | Giornata 2
| Primo tempo: 0-0
Risultato Finale
Commento partita

TORRES: Drago, Rutjens (41' st Ruzzittu), Ruiu, Mastromarino (15’ st S. Pinna), Congiu, Lazazzera, Sarritzu (44' pt Russo), Torelli, De Iulis, Ladu, Mascia (43' st Fadda). A disp. Carta, Giovagnini, Bilea, Bianco, Moro. All. Aldo Gardini.

ARZACHENA: Ruzittu, Bonacquisti, Ungaro, Marinari, Bachini, Olivera, Manca, Bellotti, Loi (23' pt Padovani), Molino, Sariang. A disp. Murtas, Al-Tumi, Urbanski, Paolini, Vitale, Fossati, Lolli, Rossi. All. Raffaele Cerbone.

ARBITRO: Alessandro Negrelli di Finale Emilia

RETI: 11' st De iulis, 29' st Molino (rig), 40' st Padovani Celin.

NOTE: Ammoniti: Mastromarino, Russo, Bonacquisti, Ungaro. Recupero: 2' + 4'.

Torres al palo e Arzachena in orbita. Il derby del Vanni Sanna premia la rimonta degli smeraldini favorita dal rigore di Molino sul quale i sassaresi hanno molto protestato per un presunto tocco di mano di De Iulis e poi completata con il colpo di testa di Padovani sul quale anche in questo caso i rossoblù protestano per un fallo non fischiato a De Iulis. Ciò non toglie niente alla caparbietà della squadra di Cerbone e alla capacità nel creare gioco e occasioni per andare a segno. La gara. Gardini presenta Sarritzu in attacco e fa esordire in mezzo al campo Mastromarino mentre non c'è Bilea sul lato destro della difesa bensì Rutjens. Cerbone ritrova Ungaro al centro della difesa. Primo squillo Torres al 4’ quando Torelli, da posizione defilata sul lato sinistro, va alla conclusione con Ruzittu che alza sopra la traversa. Replica l’Arzachena al 12’, angolo di Molino e girata di testa Ungaro fuori misura. Smeraldini vicini al vantaggio al 17’, perfetta palla di Molino a tagliare l'area, Sariang tenta la zampata sottoporta ma Drago salva la propria porta. Anche i padroni di casa hanno la loro occasione per sbloccare la gara, al 20’ Ladu libera con precisione Sarritzu in area che conclude col destro in diagonale prendendo in pieno la traversa. Tegola per Cerbone che al 23’ perde Loi, a seguito di un duro contrasto, e sostituito da Padovani, che poi risulterà decisivo per i tre punti. Prima del riposo anche Gardini ha il suo problema quando è costretto a sostituire Sarrtzu e inserire al suo posto Russo. Nella ripresa l'Arzachena potrebbe sbloccare la gara al 9’, punizione dalla trequarti destra di Molino, la palla viene deviata da Congiu e finisce sul palo alla sinistra di Drago. Passano due minuti e il vantaggio lo firma la Torres: Russo, pescato a destra dal cambio gioco di Ladu, mette al centro una palla insidiosa sulla quale si avventa De Iulis in tuffo che insacca di testa. Il vantaggio carica i rossoblù, pericolosi con il sinistro di Ladu dai sedici metri bloccato a terra da Ruzittu. Al 31' l'episodio contestato dalla squadra di casa: punizione di Molino dal limite, palla sulla barriera toccata da De Iulis, per l'arbitro Negrelli c'è l'intervento di mano mentre per l'attaccante ex Ostia la respinta è con la faccia. Dagli undici metri si presenta Molino e sigla l’1-1 (nella foto Torres Sassari/Alessandro Sanna). L'Arzachena ci crede e fa il sorpasso: tutto nasce dall'angolo di Molino con palla smanacciata fuori area da Drago e recuperata da Bellotti che, nello slancio incrocia la corsa con quella di De Iulis, che va a terra, il mancino ex Spezia poi mette al centro per Padovani che gira in rete di testa. Gli smeraldini difendono il vantaggio e ottengono la prima vittoria. La Torres inizia il cammino in casa con una sconfitta. Fonte: sardegna.diariosportivo.it

MdA