19 Settembre 2021 15:00
Primo tempo: 2-1
Audace Cerignola
3
3 : 1
Città di Fasano
1
Risultato Finale
Video Partita
Cerignola-Fasano 3-1 (by Antenna Sud 85)
Commento partita

A. CERIGNOLA: Brescia, Vitiello (78' Basile), Dorval (62' Muscatiello), Manzo, Allegrini; Maltese, Tascone; Mincica (62' Russo), Achik (80' Botta), Loiodice; Malcore (90' Palazzo).  A disposizione: Fares, Silletti, Spinelli, Cavallini.  All. Pazienza.

C. di FASANO: Suma, Camara, Taddeo, Gorzelewski, Callegari; Capomaggio (68' Lucchese), Bernardini; Battista, Corvino (63' Calemme)' Gomes Forbes (76' Richella); Trovè.  A disposizione: Leone, Colabello, Mucedero, Calabria, Sibilla, Losavio. All. Mosca.

Arbitro: Pistarelli di Fermo.

Reti: 1' e 61' Malcore (C), 24' Forbes (F), 35' Achik (C).

Note. Ammoniti: Vitiello (C), Forbes (F), Trovè (F). Recupero: 2' pt, 3' st.

Mister Mosca disattende i pronostici di formazione della vigilia e lascia fuori Calemme e Lucchese preferendo Corvino e Forbes. In campo anche Trovè che vince il ballottaggio con D'Addabbo. Inizio shock per il Fasano che dopo 30 secondi si ritrova già sotto: con Malcore non si scherza ma Gorzelewski non lo sa e infatti si fa ingenuamente portare via la palla dal numero 9 gialloblu che, a due passi dalla porta, supera facilmente Callegari e trafigge un incolpevole Suma. Leggerezza colossale del difensore italo-polacco del Fasano che con un dribbling di troppo ha spianato la strada della porta fasanese all'attaccante avversario, troppo lesto e troppo in forma per poter sbagliare una chance del genere. La reazione del Fasano arriva al 12'pt con un calcio d'angolo di Corvino e il colpo di testa di Camara, Brescia para senza problemi. Sempre il 10 biancazzurro ci riprova dalla distanza al 16'pt ma il suo sinistro non crea problemi all'estremo difensore cerignolano. Sono le prove generali del pareggio del Fasano che arriva al 24'pt: punizione di Corvino da trequarti campo, palla al centro, Brescia buca completamente l'intervento e Forbes a porta vuota insacca. Incertezza grossolana del portiere ofantino che, uscendo a vuoto, concede la propria porta al portoghese Forbes a cui basta soltanto un tocco per spingerla dentro. I padroni di casa però sembrano non scomporsi e tentano di risalire la china, riuscendoci al 35'pt con un gol capolavoro targato Achik-Malcore: l'attaccante marocchino si invola verso la porta di Suma, scambia con Malcore che di tacco gli restituisce il pallone, e con un gran destro toglie le ragnatele dal sette. Azione magistrale degli uomini di Pazienza che mettono in mostra tutte le qualità del proprio reparto offensivo. Durante l'intervallo Mosca scuote i suoi e nella ripresa gli effetti si vedono con un gran tiro di Capomaggio al 1'st che costringe Brescia all'intervento in due tempi. I padroni di casa però la chiudono al 16'st, tanto per cambiare, con Malcore che scatta sul filo del fuorigioco e riceve una palla a mezza altezza che ha il tempo di stoppare di petto e di insaccare in rete in sforbiciata. Suma non può nulla. Il volto della gara per il Fasano cambia con gli ingressi di Calemme e Lucchese, entrambi arrivati in estate alla corte di Franco D'Amico. Proprio al 26'st il folletto napoletano impegna Brescia con un gran destro da fuori. Il Fasano non ci sta ma purtroppo la Dea Fortuna non è dalla sua parte: al 37'st tiro di Lucchese da distanza siderale e la palla colpisce in pieno la traversa, a Brescia battuto. È sempre il legno a salvare i padroni di casa al 40'st su una punizione di Calemme che scheggia il palo alla destra di Brescia. Al fischio finale è festa Audace in un “Monterisi” praticamente sold out per questa prima di campionato. Il Fasano torna a casa con un passivo probabilmente troppo pesante e che fa segnare 0 punti nel casellario della classifica. I biancazzurri torneranno ad allenarsi martedì 21 settembre per preparare la “gara interna” contro la Casertana. Il virgolettato per quanto concerne “gara interna” è d'obbligo poiché i lavori al “Vito Curlo” di Fasano rendono inagibile l'impianto casalingo dei biancazzurri che saranno costretti a giocare le proprie partite nelle zone limitrofe. Nulla di ufficiale ma, in attesa di disposizioni da parte del sodalizio di via Salvo D'Acquisto, si fa largo sempre più l'ipotesi del “Comunale” di Locorotondo. Fonte: osservatorioggi.it

MdA